“Aberrante, anche per gli indagati. Sempre la stessa direzione” – Libero Quotidiano

“Ho sentito le notizie da un programma televisivo, Lo trovo odioso, anche per gli stessi sospettati“Ha detto ad Adnkronos Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, la bambina scomparsa a Mazara del Vallo nel settembre 2004. “Abbiamo lasciato fare il suo lavoro alla Procura di Marsala”, ha aggiunto la donna, che dopo diciassette anni non ha ancora perso la speranza di conoscere la verità su sua figlia. Il caso si è improvvisamente riaperto negli ultimi mesi e ora la Procura, che ha riaperto le indagini, ha raccolto elementi di novità molto importanti.

A lasciare di stucco Piera Maggio è l’indiscrezione che ne è derivata Quarto grado: secondo la trasmissione di Rete 4, la Procura sarebbe entrata nel registro degli indagati Anna corona, ex moglie del padre biologico di Denise, e Giuseppe Della Key, nipote di Battista, il testimone sordomuto che nel 2013 disse di averlo visto con il bambino il 1 ° settembre 2004. “Se ciò fosse confermato – racconta ad Adnkronos Piera Maggio – ancora una volta, dopo 17 anni, torneremmo a stesse persone originariamente coinvolte nel caso. sempre la stessa direzione“.

“Quello che speriamo – ha aggiunto – è di trovare Denise, che finalmente faremo luce su questa storia e che possiamo scoprire la verità. La speranza di abbracciare la mia bambina che ora è una bellissima ragazza di quasi 21 anni non è mai venuta meno. Continuerò a lottare per questo. Siamo qui – ha commentato Piera Maggio – in attesa che Denise venga ritrovata e portata a casa ”.

READ  "Il mio gesto è per ...", esclama Antonella Elia "Sei patetico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *