Amazon apre due nuovi centri in Italia: 1.100 posti di lavoro previsti in tre anni

Amazon ha annunciato l’apertura di due nuovi centri in Italia entro il 2021. Con il centro di distribuzione di Novara e il centro di smistamento di Spilamberto (MO), riporta una nota, Amazon creerà 1.100 posti di lavoro a tempo indeterminato entro tre anni che andranno ad aggiungersi alle 8.500 già realizzate dall’azienda nel Paese. Il lancio di questi due nuovi siti comporterà un investimento aggiuntivo di oltre 230 milioni di euro che andrà ad aggiungersi ai 5,8 miliardi già investiti dal colosso dell’e-commerce in Italia negli ultimi dieci anni.

“Siamo orgogliosi e lieti di espandere la nostra rete logistica con due nuovi centri in Piemonte ed Emilia Romagna”, ha affermato Stefano Perego, vicepresidente delle operazioni di Amazon Eu. “Negli ultimi dieci anni”, Ha aggiunto: “Abbiamo investito in modo significativo nel paese e assunto migliaia di lavoratori di talento che ricevono stipendi competitivi e numerosi vantaggi sin dal primo giorno in Amazon. Questo nuovo investimento è un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti delle persone e delle comunità in Italia, ci consentirà di creare 1.100 nuovi posti di lavoro permanenti e rafforzare la nostra rete di consegna per raggiungere ancora più clienti in tutto il Paese. Vorrei inoltre sottolineare che per far fronte all’emergenza Covid-19, abbiamo implementato più di 150 misure per continuare a offrire i nostri servizi alla comunità e per tutelare la salute dei nostri dipendenti. “

Lavori per il centro di smistamento Amazon di Spilamberto (MO)

Lavori per il centro di smistamento Amazon di Spilamberto (MO)


Il centro di distribuzione di Agognate, che fa parte del comune di Novara in Piemonte, spiega il comunicato, creerà 900 posti di lavoro entro tre anni dall’apertura. Sarà costruito da Vailog Srl (Gruppo Segro). Il centro di smistamento di Spilamberto (MO) sarà il secondo sito di questo tipo aperto da Amazon in Emilia-Romagna, dopo quello di Castel San Giovanni, e il terzo a livello nazionale. Vailog è anche responsabile della costruzione del nuovo magazzino dove verranno creati oltre 200 nuovi posti di lavoro permanenti entro il 2023. I due nuovi centri saranno operativi il prossimo autunno e saranno strutture sostenibili che integreranno sistemi di risparmio energetico. riducendo l’impronta ambientale. L’energia prodotta dai pannelli fotovoltaici posti sul tetto del magazzino alimenterà i due centri: Spilamberto sarà dotato di circa 720 kW mentre Novara sarà dotata di 1.000 kW.

READ  Liguria, 372 nuovi casi su 2.935 persone testate. Ansaldi (Alisa): "Venerdì sapremo se torneremo in zona gialla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *