Amazon, via libera alle consegne con i droni: pacco in 30 minuti

La Federal Aviation Administration ha dato il via libera a Amazon per l’utilizzo di droni nella consegna dei pacchi. Una svolta storica che rivoluzionerà il mondo del trasporto marittimo dal sistema di consegna del colosso dell’e-commerce.

Amazon, via libera alle consegne con droni: certificazione di “vettore aereo”

L’autorità americana ha concesso ad Amazon Prime Air, la divisione Amazon creata appositamente per questo scopo, la certificazione di “vettore aereo“.

Grazie a questa certificazione la multinazionale potrà partire modo sperimentale nel cielo americano, il servizio di droni postali, che volerà a bassa quota dietro il telecomando di una fabbrica di Amazon Prime Air.

Questi dispositivi sono stati riconosciuti a tutti gli effetti come aeromobili senza pilota e, una volta che i test avranno esito positivo, decolleranno dalle basi logistiche create contemporaneamente alle grandi metropoli e vicino alle grandi zone industriali, consentendo tempi di spedizione più brevi.

“Continueremo a sviluppare e perfezionare la nostra tecnologia per integrare completamente i droni di consegna nello spazio aereo e lavoreremo a stretto contatto con la FAA e altri regolatori in tutto il mondo per realizzare la nostra visione di Consegna in 30 minutiIl vicepresidente di Amazon David Carbon ha spiegato.

Amazon, via libera alle consegne dei droni: servizio alla partenza

La nuova società sta progettando prime consegne con questi dispositivi ad alta tecnologia, pronti già da un anno, ma non ha rivelato una tempistica certa sull’avvio del servizio in vigore. La novità rappresenta l’ultima di Annunci da Amazon, che dimostra di voler sfruttare la forte crescita raggiunta negli ultimi mesi, dovuta principalmente agli effetti del lockdown, mantenendo la proposta ai clienti in continua evoluzione.

READ  ENI crolla con dividendi e petrolio. Acquista soggiorni: a chi è rivolto

Prima di vedere i primi droni volare con i pacchi sopra le nostre teste, alcuni mancano ancora i problemi natura normativa da risolvere, ma l’autorizzazione concessa dimostrerebbe come il governo degli Stati Uniti fosse soddisfatto delaffidabilità aeromobili forniti dalla multinazionale, nonostante il mercato dell’aviazione civile statunitense sia tra i più regolamentati e controllati.

“La certificazione è una testimonianza della fiducia della FAA nella sicurezza e nelle procedure operative di Amazon”, ha affermato David Carbon. Un via libera che rappresenta un cambio di epoca di cui il presidente di Amazon Jeff Bezos sarà un precursore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *