Aumenti di stipendio dal 1 luglio sopra i 100 euro, a chi hanno diritto?

Dal 1° luglio 2021 diverse categorie di lavoratori beneficeranno di un aumento del proprio stipendio di oltre 100 euro. Chi sono i fortunati destinatari?

Adobe Stock

C’è un nuovo brano in arrivo e finalmente si tratta notizie positive. L’Esecutivo Draghi ha deciso che ci saranno aumenti nelle buste paga di tanti lavoratori già a partire dal mese di luglio 2021. Nonostante il grande debito pubblico dell’Italia e la crisi economica accentuata con la pandemia, l’incremento degli stipendi arriverà con somme anche, pure più di 100 euro.

Leggi anche >>> Come migliorare il conto corrente se ho uno stipendio basso

Quali lavoratori riceveranno un aumento di stipendio

Molti italiani saranno felici di leggere la prossima busta paga. I primi aumenti si erano già registrati a giugno, ma sarà luglio che delizierà molti lavoratori. I soggetti che riceveranno aiuti economici sono quelli che hanno who un contratto nazionale di lavoro. Si tratta quindi di corrieri, grafici, metallurgisti, autotrasportatori e dipendenti della pubblica amministrazione.

Il provvedimento sarà accompagnato da altri bonus che sarà attivato o prorogato durante i mesi estivi e che porterà nel gennaio 2022 alla costituzione di assegno singolo che assorbirà tutti i bonus attivi.

Leggi anche >>> Bonus Irpef Naspi, arrivano i soldi: come controllare il credito

Acciaierie, gli aumenti sono già arrivati

Pixabay

Molti metallurgisti hanno visto un aumento dei salari già a giugno. L’incremento è legato al rinnovo del CCNL e alle modifiche da esso attuate. Concretamente, oggi, si riconoscono nove livelli retributivi e, di conseguenza, sono state aggiornate le retribuzioni minime suddivise in 4 step all’anno.

Per chiarire la nuova dinamica, il vecchio livello 1 non esiste più ma è stato sostituito dal livello D1 che unisce 1 e 2 con un aumento dello stipendio base da € 1.330,54 a € 1.488,89 (158,35 euro). L’aumento proseguirà fino a giugno 2024 (data di scadenza prevista del nuovo contratto) per un importo complessivo di 228,57 euro.

Corrieri, vettori e la nuova busta paga

Unsplash

Per quanto riguarda i metallurgisti, l’aumento delle retribuzioni è legato al rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. I lavoratori delle piccole e medie imprese riceveranno un aumento di 104 euro ma tale importo non verrà corrisposto ad hoc ma suddiviso in diverse rate. A metà giugno 2021 sono stati pagati 23 euro, a giugno 2022 verranno ricevuti ulteriori 25 euro così come a giugno 2023. Infine, nel 2024 corrieri e corrieri riceveranno gli ultimi 33 euro.

Leggi anche >>> Rivoluzione IVA: tante novità attese dal 1 luglio

Grafica e PA, ecco gli aumenti

I lavoratori della grafica e dell’editoria riceveranno un aumento di stipendio di 300 euro, somma che verrà corrisposta in più rate. A giugno 2021 sono arrivati ​​i primi 200 euro mentre i restanti 100 euro arriveranno a giugno 2022.

Infine, i lavoratori della pubblica amministrazione potranno ottenere un aumento medio del 107 euro al mese. L’incremento non sarà uguale per tutti ma dipenderà dal tipo di occupazione esercitata e dal settore di riferimento. Il range di riferimento è compreso tra un minimo di 94,58 euro e un massimo di 126 euro.

READ  gli effetti di qualsiasi deviazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *