Avviso serio per gli uomini più anziani – Wel.nl

Avviso serio per gli uomini più anziani – Wel.nl

Molte cose cambiano per gli uomini dopo i cinquant’anni: la schiena inizia a far male, ti senti meno affamato e i vasi sanguigni si restringono. Il cardiologo Martin Halle dice al Suddeutsche che la salute degli uomini più anziani deve essere attentamente considerata. “Perché gli uomini muoiono ancora prima delle donne, in media circa cinque anni. Attualmente stiamo conducendo uno studio sulle persone di età superiore agli 80 anni nelle case di cura, dove spesso c’è solo un uomo per otto o nove donne. Certo, uno ha chiedersi perché è così”.

“Quello che succede dai 45 anni e quello che notiamo dai 50 o 55 anni è la riduzione della massa muscolare. Lo vediamo, ad esempio, nella riduzione della circonferenza delle cosce o nella piccola pancia che improvvisamente sporge la cintura per essere grassa, spesso sono solo muscoli flaccidi.

Il secondo grande processo di invecchiamento colpisce i vasi sanguigni. Diventano più rigide e più strette, in modo che le cellule del corpo siano meno ben fornite di sostanze nutritive e ossigeno e siano quindi meno in grado di rigenerarsi. Non visibile dall’esterno, ma anche molto importante, è il ridotto funzionamento del sistema immunitario. Con questo non intendo la difesa contro le infezioni, ma soprattutto la difesa contro le cellule tumorali. Tali cellule crescono costantemente nel nostro corpo, solo il nostro sistema immunitario normalmente le riconosce e le uccide, tutto qui. Ad un certo punto, tuttavia, non funziona più come prima, portando a un drammatico aumento delle malattie tumorali dall’età di 60 anni”.

“Voglio davvero che le persone se ne rendano conto: potreste sentirvi ancora benissimo a 50 anni, amici miei, ma il vostro sessantesimo compleanno sarà diverso!”

READ  Previsioni meteo NEVE: in arrivo abbondanti nevicate. STRATWARMING colpisce duro

“Anche la tua forza muscolare diminuisce, le tue condizioni fisiche e la coordinazione si deteriorano. Improvvisamente inciampi e cadi dove non sei mai caduto prima. E poi sei in ospedale con un’anca rotta e ti chiedi come sia potuto accadere.”

“Quello che non si sottolinea mai abbastanza è il rischio di ipertensione. Non te ne accorgi, possono volerci anni per andare via. Ma quello che noti: sono spesso stanco, esausto, ho mal di testa occasionali, forse un piccola perdita di concentrazione. Questo perché la pressione sul cervello è un po’ troppo alta. Ecco perché consiglio di controllare la pressione sanguigna almeno una volta all’anno.

“Cause principali: obesità, mancanza di esercizio fisico, ipertensione, colesterolo, diabete e fumo. Tutto questo dovrebbe essere evitato”.

fonte): Suddeutsche Zeitung

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *