Beirut, conferenza di aiuti al via. Macron: "Indagine internazionale sotto l'egida dell'Onu". Il ministro dell'Informazione si dimette

Beirut, conferenza di aiuti al via. Macron: “Indagine internazionale sotto l’egida dell’Onu”. Il ministro dell’Informazione si dimette

BEIRUT – Il ministro libanese dell’informazione, Manal Abdul Samad |, ha annunciato oggi le sue dimissioni, secondo quanto riportato dai media libanesi. “Dopo l’enorme catastrofe di Beirut, annuncio le mie dimissioni dal governo”, ha detto scusandosi con i libanesi per il fallimento. Si tratta delle prime dimissioni di un membro dell’esecutivo del primo ministro Hassan Diab. Dopo il doppio esplosione che ha devastato Beirut martedì, i leader internazionali si riuniranno oggi per raccogliere aiuti. Parteciperà anche alla conferenza virtuale – organizzata da Francia e Nazioni Unite Donald Trump. Era lo stesso presidente degli Stati Uniti, l’altro ieri,

Leader nella videoconferenza

La conferenza dei donatori internazionali, organizzata da Parigi insieme all’Onu, per raccogliere fondi per il Libano, è stata aperta dal presidente francese Emmanuel Macron, che ha voluto riconfermare la sua volontà di essere al fianco del popolo libanese. È necessaria una risposta internazionale sotto l’egida delle Nazioni Unite, ha affermato. “Dobbiamo essere rapidi ed efficaci”.

Si stima che l’esplosione del magazzino in cui erano stipate 2.000 tonnellate di nitrato di ammonio abbia causato danni per circa 15 miliardi di dollari e abbia creato un cratere profondo 43 metri.

rappresentante

Il bilancio delle vittime è salito ad almeno 728 negli scontri tra manifestanti e polizia a Beirut, dopo le esplosioni che hanno ucciso 158 persone nella capitale libanese.

READ  Champions League, Lipsia-Atletico 2-1: Adams elimina i Colchoneros | notizia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *