“Biden è in impasse” Disastro in Afghanistan, americani sotto scacco da Isis e talebani – Il Tempo

Ci sono ancora centinaia di americani a Kabul, gli Stati Uniti e il presidente Joe Biden sono in stallo. A illustrare la drammatica situazione a Washington dopo l’attentato che ha ucciso almeno 170 persone intorno all’aeroporto internazionale della capitale afghana, il giornalista Alberto Negri su Tonight News, il programma di Rete 4 condotto da Veronica Gentili.

“Bisogna vedere come si risolve nelle prossime ore, o gli americani riescono a prendere ‘i loro connazionali’ o sono di nuovo nei guai. “Insomma, una condanna a morte: “Se vengono lasciati indietro, diventano bersagli. Queste cose le abbiamo già viste in passato”, ha spiegato il giornalista di manifesto.

Poi c’è il problema di come attaccare Isis K. “Ora gli Stati Uniti hanno perso basi e intelligence sul terreno, se i talebani non prenderanno i miliziani dell’Isis, chi ci andrà?”, spiega Negri. “L’unica vera alternativa è il Pakistan, ricordate tante operazioni della CIA” partono da lì. “I talebani dovranno giudicarli, internamente, se è opportuno che attacchino Isis K. Ma attenzione, i talebani di fronte a noi non sono quelli del mullah Omar di 20 anni fa. I leader locali nel loro territorio fanno quello che fanno. volere. Gli americani sono in un senza uscita», ribadisce Negri. Insomma, o gli americani prendono gli “ostaggi” e superano la scadenza del 31 agosto per il ritiro definitivo, oppure se ne vanno per non esporsi ad attentati terroristici, condannando i loro connazionali.

Intanto da Washington arrivano nuovi dettagli sull’attività terroristica a Kabul. La minaccia di ISIS-K è “continua e attiva, le nostre truppe sono ancora in pericolo”, ha detto la portavoce della Casa Bianca Jen Psaki in una conferenza stampa. Ora, ha detto la portavoce, la “parte più pericolosa della missione” è in corso. Psaki ha anche spiegato che Biden voleva morti gli attentatori suicidi. “Il presidente è stato chiaro: troveremo e uccideremo i responsabili dell’attentato di Kabul. Li vuole morti.

READ  “Sarà deciso in 2-3 settimane. A Natale prudenza e sobrietà "

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *