Camera dei Rappresentanti vuole sbarazzarsi delle controverse telecamere cinesi: “Togliete immediatamente questa spazzatura dal muro”

Camera dei Rappresentanti vuole sbarazzarsi delle controverse telecamere cinesi: “Togliete immediatamente questa spazzatura dal muro”

Il governo olandese utilizza da anni le fotocamere dei marchi cinesi Hikvision e Dahua. Almeno cinquanta comuni utilizzano le telecamere, ma non si sa esattamente quanti ce ne siano nel nostro Paese. Il NOS lo aveva già riferito all’Aia più di 130 impiccati, come all’ingresso del Ministero degli Affari Esteri dove ogni giorno vanno e vengono funzionari e diplomatici stranieri.

Il comune di Amsterdam possiede anche le controverse telecamere. La polizia ha recentemente acquistato 700 fotocamere dal marchio cinese Dahua.

porta sul retro

Le fotocamere cinesi sono economiche ma possono essere abusate. Il timore è che la Cina utilizzi le telecamere per lo spionaggio e possa guardare attraverso una backdoor tecnologica. Il gabinetto vuole prima indagare sulla questione, ma la maggioranza alla Camera dei rappresentanti chiede un’azione immediata e ritiene che questo tipo di telecamera debba sparire immediatamente.

“Se dipende da noi, rimuoveremo questa spazzatura dal muro il prima possibile”, ha affermato la deputata VVD Queeny Rajkowski. “È molto indesiderabile. Dobbiamo smettere di essere ingenui. La Cina è un paese che vorrebbe venire a spiare. E cosa facciamo? Appendiamo le loro telecamere qui”.

Il partner della coalizione D66 sostiene questa chiamata. “Quando i governi utilizzano telecamere di paesi con un programma informatico offensivo, comporta enormi rischi”, ha affermato la deputata Lisa van Ginneken. “L’AIVD ha già messo in guardia contro questo. Lo spionaggio o il sabotaggio difficilmente possono essere esclusi”.

“I ficcanaso cinesi”

D66 è anche preoccupato da tempo per la nostra dipendenza dalla tecnologia cinese. “È positivo che l’azienda stia studiando i requisiti e le linee guida per gli appalti di sicurezza informatica. Riteniamo che i governi dovrebbero già dare il buon esempio non utilizzando telecamere cinesi”.

READ  Fondi pensione ancora in buona salute nonostante le ingenti perdite e gli aumenti delle pensioni | Economia

La deputata PvdA Barbara Kathmann: “Il motivo per cui se ne stanno lì è preoccupante”. Il deputato del PVV Gidi Markuszower pensa che “i ficcanaso cinesi dovrebbero uscire dalla nostra cucina”. “Per quanto mi riguarda oggi o domani.”

Non solo i Paesi Bassi

I Paesi Bassi non sono l’unico paese in cui i produttori cinesi sono sotto attacco per paura dello spionaggio. Negli Stati Uniti, le telecamere Hikvision e Dahua non possono più essere installate negli edifici governativi.

Che sia così nel nostro Paese, l’inchiesta deve dimostrarlo. Il governo non vuole ancora anticiparlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *