CANICOLA condizioni meteorologiche estreme, potrebbero non durare. qui perché

L’estate 2021 è ufficialmente iniziata. Un inizio letteralmente caldo, che ci mette di fronte a condizioni climatiche eccezionali. L’aria calda del Sahara si sta riversando nelle nostre regioni, provocando un’ondata di caldo davvero eccessiva.

Al Centro Sud e nelle due isole maggiori i picchi termali raggiungono valori notevoli: in Sardegna la colonna di mercurio, come previsto, ha superato la fatidica soglia dei 40°C. La domanda, a questo punto, è: quanto durerà? Detto questo, nel nord Italia è già in atto una significativa contrazione della temperatura, accompagnata da fenomeni atmosferici localmente violenti, la risposta è: potrebbe concludersi la prossima settimana.

Alcuni modelli matematici, in particolare il più affidabile di tutti, l’ECMWF europeo, ci dicono che l’aria fresca del Nord Atlantico potrebbe esplodere ampiamente da questo fine settimana. Ipotesi che, se confermata, aprirebbe le porte ad un vero e proprio collasso termico e tenendo conto degli ipotetici contrasti termici, potrebbero scatenarsi precipitazioni di una certa violenza.

Altri modelli, ad esempio l’americano GFS, hanno una visione meno pessimistica ma mostrano anche una generale contrazione delle temperature come risultato di respiri di aria fresca ad alta quota. Diciamo che in entrambi i casi le temperature potrebbero scendere, il che è una buona notizia se si considera il caldo in eccesso – localmente terribile – degli ultimi giorni.

Concludiamo ricordando, ahi a noi, come l’Africa High sia spesso in grado di respingere assalti di uragani molto peggiori di quelli che si vedono su alcune mappe. Quindi sarà bene non dare nulla per scontato. Certo, un calo delle temperature è ciò che tutti sperano. Diciamo che speriamo in un ritorno alla normalità.

READ  Un asteroide di 30 metri saluta la Terra ... da una distanza di sicurezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *