Cartesius diventerà davvero il quartiere più salutare di Utrecht?  L’OMS indagherà

Cartesius diventerà davvero il quartiere più salutare di Utrecht? L’OMS indagherà

Il nuovo quartiere urbano di Cartesius sarà presto il luogo più salubre di Utrecht, dove gli abitanti vivono mediamente più a lungo e sono anche molto felici. Questa è almeno l’ambizione delle varie organizzazioni che martedì hanno firmato un accordo con cui vogliono raggiungere questo obiettivo. Per molti, questo obiettivo può sollevare le sopracciglia, ma allo stesso tempo ci sono davvero differenze di salute tra gli abitanti di Overvecht e il distretto di Leidsche Rijn, per esempio. Questo ovviamente dipende da molti fattori diversi. Tra non molto si capirà quanto il quartiere abbia un ruolo nella salute e nello stato d’animo degli abitanti, perché l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha indicato che ne misurerà gli effetti.

Grandi istituzioni non mancano a Cartesius, dove UMC Utrecht, Università di Utrecht, Hogeschool Utrecht, Comune di Utrecht, NS, Ballast Nedam, MRP, Achmea, CBRE e Portaal hanno firmato l’accordo per il quartiere più sano di Utrecht. Allo stesso tempo, l’Assessore Susanne Schilderman e Marja Appelman, Direttrice per l’edilizia abitativa presso il Ministero dell’Interno, hanno dato il via libera alla costruzione della seconda fase di Cartesius, in cui verranno costruite 770 abitazioni. In totale, ci saranno 3.000 case nell’area e i primi abitanti hanno già la loro chiave. Prima che il resto delle nuove case sia pronto, il terreno deve essere prima pestato. Dopo che l’assessore e il direttore hanno premuto un pulsante, il “primo” mucchio è sprofondato nel terreno. Non è stato davvero il primo stack, poiché DUIC ha già ricevuto diverse reazioni sul rumore costante. I residenti di questo “quartiere sano con un futuro” dicono che attualmente stanno vivendo molti fastidi.

READ  Il nuovo genoma umano contiene DNA proveniente da tutto il mondo

Anche Lindsey, residente in uno studio nel complesso “Solo”, che è stato costruito durante la prima fase, dice che deve “abituarsi” al lavoro. “Ma ho sentito dire che potrei vivere fino a cento anni qui, quindi mi è sembrato un buon motivo per venire a vivere qui”, scherza tra gli altri il nuovissimo residente, davanti ai rappresentanti delle organizzazioni che hanno ricevuto una visita .della regione. Per diventare un sano quartiere cittadino, il quartiere lo sarà presto anche senza auto e l’uso della bicicletta è incentivato, ad esempio, dalle “spaziose e comode” pensiline per biciclette. Lindsey considera un “privilegio” il fatto di non aver bisogno di un’auto e che per lei sia più facile vivere in questo quartiere. “Ciò significa che devo parcheggiare il mio camper in un altro quartiere e la mia matrigna, che è su una sedia a rotelle, può passare meno facilmente”.

Il testo continua sotto l’immagine

La residente Lindsey dice ai presenti che avrebbe dovuto vivere fino a 100 anni a Cartesius

Specifica

Naturalmente, Cartesius fa molto di più che vietare le auto e promuovere l’uso della bicicletta. C’è anche molta attenzione per il verde. Ogni sottozona ha un giardino interno che è poi collegato al Parco Cartesius. I residenti possono passeggiare o rilassarsi su una delle panchine. “Il giardino interno è un biotopo progettato in collaborazione con l’ecologo urbano e Mecanoo per l’architettura del paesaggio. Le piante autoctone sono state accuratamente selezionate per garantire privacy ai residenti e relax ai passanti. Le facciate verdi sono in comproprietà per garantire che tutto sia ben mantenuto”, si legge in una nota.

Dice anche che “interventi” avranno luogo nei prossimi cinque-dieci anni, dopodiché verrà monitorata la salute e il benessere sociale dei residenti. Questi interventi provengono da teorie scientifiche su una vita sana e felice. Tuttavia, durante il tour non sono stati ancora menzionati esempi molto concreti. Così abbiamo chiamato il regista di Ballast Nedam, Onno Dwars. Spiega: “Le case saranno energeticamente neutre, il venti percento delle facciate sarà verde, il trenta percento del quartiere sarà verde, ci sarà un basso livello di parcheggi e la mobilità ciclabile e parziale sarà incoraggiata. Misure che vediamo sempre di più anche in altri nuovi quartieri, ma qui misureremo davvero anche quello che questo fa agli abitanti. È unico. Sosteniamo che sarà un’area urbana sana, ma vogliamo anche indagare su questo. Puoi davvero dimostrare che le persone qui stanno diventando più felici e più sane? Per fare questo, facciamo prima una misurazione di riferimento, guardiamo dove sono i residenti in termini di salute. E nel tempo, lo monitoreremo. Perché misurare è conoscere.

READ  uno degli esperimenti sugli animali più terribili della storia

Il testo continua sotto l’immagine

Inoltre, ci sarà cooperazione con istituti di conoscenza come UMC Utrecht, Hogeschool e Università di Utrecht. “Forniranno interventi che incoraggeranno i residenti a fare scelte più sane. Considera, ad esempio, lezioni sulla salute o informazioni preventive. Vogliamo dare una panoramica delle conseguenze di queste misure.

Fogna

Dwars fornisce come esempio che la costruzione del sistema fognario nei Paesi Bassi ha anche permesso alle persone di vivere circa dieci anni in più. “Non è quindi una favola che i cambiamenti dell’ambiente di vita possano avere conseguenze dirette sulla salute delle persone. L’ambiente costruito come la migliore medicina. Dwars sottolinea che la partecipazione al monitoraggio è volontaria. L’Organizzazione Mondiale della Sanità sta aderendo al progetto e verificherà se le misure incidono davvero sullo stato d’animo e sulla salute dei residenti. Lo ha deciso l’Oms durante la missione commerciale dell’Economic Board Utrecht a Copenhagen. Cartesius è incluso come progetto nel programma “Health in the Well-Being Economy” nell’ambito di “WHO Healthy Cities”. Onno Dwars di Ballast Nedam spera di dimostrare che le persone possono vivere circa cinque anni in più se si progetta il quartiere in modo diverso. “Penso che esamineremo il modo in cui progettiamo le aree in modo diverso e speriamo di poter colmare il divario, che ora può essere significativo tra i diversi quartieri, in futuro”.

Cartesius diventerà il quartiere più salutare di Utrecht? In ogni caso le ambizioni sono alte e durante il tour non sono mancati i superlativi, ma resta da capire se questo sia principalmente un desiderio dal tavolo da disegno o si avvererà. Il monitoraggio sembra una buona idea per questo. C’è comunque una carenza di alloggi a Utrecht, quindi con l’arrivo di 3.000 case, molte persone saranno di nuovo felici.

READ  Notte di San Lorenzo 2021: ora e dove vedere le stelle cadenti - Cosa fare


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *