Champions League, Lipsia-Atletico 2-1: Adams elimina i Colchoneros | notizia

Champions League, Lipsia-Atletico 2-1: Adams elimina i Colchoneros | notizia

Il Lipsia di Julian Nagelsmann è il secondo semifinalista del Champions League 2019/20. La squadra tedesca ha battere l’Atletico Madrid 2-1 nei quarti di finale di Lisbona, vincendo il match contro il PSG con un gol all’88 ‘dell’americano Tyler Adams. Tutto è accaduto nella ripresa dopo un primo tempo equilibrato: a vantaggio di Dani Olmo ha risposto Joao Felix su rigore, prima del tiro vincente del centrocampista.

LA PARTITA

La vittoria di chi ha tentato di più anche oltre i propri limiti. Il successo della gioventù e un’idea calcistica anche senza il loro testimone è volato a Londra al meglio. La sconfitta di un calcio speculativo che questa volta, per mille ragioni, non ha funzionato. Il Lipsia batte l’Atletico Madrid 2-1 e vola dentro Semifinale di Champions League firmare una società, senza regalare calcio ma offrire qualcosa in più dell’avversario per vincere la partita. Contro il PSG in semifinale ci vorrà di più, ma intanto il 33enne Nagelsmann ha già scritto una buona fetta di storia del giovanissimo club tedesco.

Lo spettacolo, come dicevamo, non è stato dei migliori a Lisbona ma era francamente difficile aspettarsi qualcosa di troppo diverso dalle scelte formative tattiche. Lipsia senza Timo Werner, che è gran parte del potenziale offensivo stagionale, ha fatto affidamento sui muscoli del centrocampo e sul lavoro sporco di Poulsen come centravanti, perdendo qualcosa in profondità e pericolosità ma andando a combattere l’Atletico sulle sue forze. Simeone invece ha rinunciato alle qualità di Morata, Joao Felix e Lemar dal primo minuto spostando la disputa sul piano fisico, ma trovando il pane per i denti dell’Atletico nella rocciosa difesa di Nagelsmann formata da Upamecano e Klostermann. Dopo un primo tempo equilibrato e tattico, avaro di emozioni se non per un tiro annullato da Halstenberg e una conclusione di Carrasco, il match ha tracciato il suo copione nella ripresa.

READ  Milik alla Roma, Dzeko alla Juve: ecco cosa manca | Prima pagina

Al 50 ‘il Lipsia costruisce il vantaggio con un’azione prolungata nella trequarti avversaria, passato tra i piedi di Laimer e smistato sulla destra per Sabitzer per un cross da baciare a premiare l’inserimento di testa di Dani Olmo, mancato acquisto del Milan lo scorso inverno. Portando Oblak contro il tempo, lo spagnolo ha sbloccato la partita e ha costretto l’Atletico Madrid a mettere la testa fuori dal guscio. Per fare questo Cholo Simeone ha dovuto estrarre il talento di dalla panchina Joao Felix che si è presentato in campo con due tunnel ad Halstenberg, sublimando il suo talento con l’azione travolgente – completata da uno scambio veloce con Diego Costa – che ha portato al fallo da rigore e al gol dal dischetto del pareggio. L’ingresso di Morata ha dato un po ‘di slancio al match finale dell’Atletico, ma senza mai dare la sensazione di poter ferire la fase difensiva organizzata del Lipsia che, anzi, a due minuti dalla fine con una bella ripartenza sulla sinistra dopo una sanguinosa palla persa dallo stesso Felix in mezzo al campo ha trovato il gioco del jackpot: fuga di Angelino e assiste con palla posteriore per Tyler Adams che con un destro deviato da Savic ha fatto saltare la banca.

Il club più giovane ad aver mai raggiunto la semifinale di Champions League. La squadra più giovane di sempre e con l’allenatore più giovane che ci sia mai riuscito. In una parola: design.

LA TAVOLA

LIPSIA-ATHLETICO MADRID 2-1
Lipsia (4-3-3):
Gulacsi 6; Halstenberg 6, Upamecano 7, Klostermann 6,5, Angelino 6,5; Sabitzer 7 (46 ‘st Mukiele sv), Kampl 6.5, Laimer 6.5 (27’ st Adams 7); Nkunku 5,5 (38 ‘st Haidara sv), Poulsen 5,5, Olmo 6,5 (38’ st Schick sv). A disp .: Mvogo, Tschauner, Orban, Forsberg, Lookman, Ramos, Borkowski. Tutti.: Nagelsmann 7.
Atletico Madrid (4-4-2): Oblak 6; Trippier 5,5, Savic 5,5, Gimenez 5,5, Lodi 5; Carrasco 5,5, Niguez 5, Herrera 5 (14 ‘st Joao Felix 6,5), Koke 5 (46’ st Felipe sv); Diego Costa 4,5 (27 ‘st Morata 5,5), Llorente 5. A disposizione: Adan, Arias, Thomas, Lemar, Saponjic, Vitolo, Hermoso, Sanchez, Moya. Tutti.: Simeone 5.
Arbitro: Marciniak (Polonia)
Marcatori: 5 ‘st Dani Olmo (L), 26’ st rig. Joao Felix (A), 43 ‘st Adams (L)
Ammoniti: Klostermann, Haidara (L); Lodi, Gimenez (A)
espulsi: nessuno

READ  Niente Lazio, spiega David Silva: "Avevo tante offerte, per questo ho scelto la Real Sociedad" | Mercato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *