Come ti muovi?  Joëlle (23): ‘Posso ripagare il debito studentesco di 23.000 euro’ |  ADESSO

Come ti muovi? Joëlle (23): ‘Posso ripagare il debito studentesco di 23.000 euro’ | ADESSO

I prodotti alimentari stanno diventando sempre più costosi, così come l’energia e la benzina. È difficile per chi acquista per la prima volta trovare un alloggio. E gli studenti a volte accumulano debiti studenteschi esorbitanti. In questa sezione, i giovani raccontano come stanno e Nibud dà consigli.

Joëlle (23) ha svolto quattro lavori oltre ai suoi studi.


Joëlle (23) ha svolto quattro lavori oltre ai suoi studi.

Joëlle (23) ha svolto quattro lavori oltre ai suoi studi.

Reddito: +/- 1090-1600 euro al mese

  • Prestito studenti: 500 euro
  • Stipendio: +/- 500 euro – 1000 euro (a volte di più)
  • Indennità sanitaria: +/- 90-100 euro (diversava per anno, lei riceveva il massimo)

Spese: +/- 1060-1135 euro al mese

  • Affitto: 395 – 470 euro (prima e dopo il trasloco), energia e acqua incluse
  • Tasse universitarie: 167 euro
  • Assicurazione sanitaria: 92 euro (con massima franchigia)
  • Cibo: 200 euro
  • Abbonamento sportivo: 30 euro
  • Telefono e internet: 20 euro
  • Assicurazione: 20 euro
  • Tassa sui rifiuti: 25 euro
  • Ammortamento laptop e telefono: 40 euro
  • Viaggio (fine settimana): 20 euro
  • Vestiti e oggetti divertenti: 50 euro

Debito studentesco: 23.000 euro

“Dopo il primo anno in econometria, mi sono trasferita nelle stanze. I miei genitori guadagnavano troppo per una borsa di studio aggiuntiva, ma non potevano permettersi di perdere i soldi. O prendevo in prestito il più possibile o lavoravo molto. Io ha fatto quest’ultimo, perché non volevo che i miei studi influissero su tutto il mio futuro”.

“Ho preso in prestito 500 euro al mese per il mio affitto e il mio cibo. Ho anche lavorato il più possibile per recuperare questa somma. Ho insegnato come assistente studentesca e gestito un database all’università. Ho anche ricercato fonti e contatti al GGD. E ho fatto un po’ di tutoraggio per poter mangiare fuori una volta ogni tanto”.

READ  SP e PvdA al calcio d'inizio delle elezioni comunali: "Non distogliere lo sguardo, ascolta"

Poco tempo per studiare

“Nel frattempo è diventato tutto più costoso: tasse scolastiche, affitto, abbonamenti, cibo e bevande. Ho scoperto l’app Too Good To Go e il cestino degli sconti al supermercato. Mi sono allenata a casa con YouTube. E ho pagato il mio tasse scolastiche in una volta. , che mi ha fatto uno sconto di 50 euro. Ho comprato vestiti e mobili usati. “

“Sono orgoglioso di poter saldare il mio debito ora. Ma vorrei non doverlo fare. Non ho seguito tutti i corsi che volevo e ho lottato per ottenere un sei. Avevo troppo poco tempo per i miei studi Alla fine, sono diventato oberato di lavoro, ma non è così che dovrebbero essere i giorni del college.

Importo in banca

“Devo solo finire la tesi. Ho anche un lavoro in informatica. Il mio debito studentesco è di 23.000 euro, che ho anche in banca. Non so quale sia la cosa migliore a che fare con questo. Lo farei vorrei mantenere un margine, ma se l’interesse sul mio debito inizia a salire, potrei fare meglio a pagare”.

“Al momento, sto aspettando di vedere cosa farà il governo. Ci sono ancora azioni per imporre un equo compenso da parte della mia generazione. Spero che sarà chiaro presto. Sento che qualcosa di pesante è costantemente sopra la mia testa”.

Marion Wijers è un consulente per le informazioni pubbliche a Nibud.


Marion Wijers è un consulente per le informazioni pubbliche a Nibud.

Marion Wijers è un consulente per le informazioni pubbliche a Nibud.

Foto: Nibud

Marion Wijers di Nibud:

“È un bene che anche Joëlle abbia risparmiato durante il suo debito studentesco. Molti studenti prendono in prestito al massimo quando non ne hanno bisogno, ma esauriscono tutto. Aiuta se trasferisci una parte del denaro sul tuo conto dai risparmi ogni mese.

READ  ENI crolla con dividendi e petrolio. Acquista soggiorni: a chi è rivolto

“La maggior parte degli studenti riceve un’indennità sanitaria per pagare la propria assicurazione sanitaria. Tieni presente che puoi richiederla retroattivamente per tutto il 2021 fino al 1 settembre 2022”.

“Consiglierei a Joëlle di richiedere un’indennità energetica al suo comune. L’importo dipende dal suo reddito”.

“È meglio se lascia i soldi nel conto di risparmio. In questo modo può saldare il suo debito studentesco se l’interesse sul prestito aumenta improvvisamente. È sempre bene avere un cuscinetto in modo da non dover prendere in prestito. Con il Nibud calcolatrice tampone calcola quanto dovrebbe essere alto.”

Hai tra i 18 e i 35 anni? E vuoi dirci come ti muovi e ricevere buoni consigli da Nibud? Quindi inviare un’e-mail a [email protected].

NU.nl è curioso di sentire la tua opinione su questo articolo. Clicca su qua completare un questionario di un minuto. Grazie mólto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *