Con Hoekstra, il CDA continua a preoccuparsi

Con Hoekstra, il CDA continua a preoccuparsi

La guerra in Ucraina è mal di testa Ed è una buona cosa. Con dodici anni di esperienza in situazioni di crisi (MH17, corona), Mark Rutte è la prima persona nel suo paese a informarci sul sostegno agli ucraini pesantemente assediati, sull’accoglienza dei rifugiati e sulle sanzioni contro la Russia. Non vuoi lasciarlo a Wopke Hoekstra e Kajsa Ollongren, i primi ad essere contattati rispettivamente come ministri degli Esteri e della Difesa.

Entrambi i ministri sono nuovi nel loro ministero. Meno di due mesi dopo il loro insediamento, devono ancora trovare la loro strada, conoscere i loro nuovi consulenti, valutarli adeguatamente e creare fiducia con i loro dipendenti. In tempi di crisi internazionale, si riduce a una stretta collaborazione tra Affari Esteri e Difesa. Questo è spesso un compito difficile, perché il Ministero degli Affari Esteri, in quanto principale funzionario di politica estera, guida sempre e il Ministero della Difesa a volte la pensa diversamente. BZ si occupa di missioni di mantenimento della pace, la Difesa fornisce l’esercito.

In quanto ministro, deve poter contare pienamente sui suoi funzionari, in particolare sugli esperti nelle materie di cui è politicamente responsabile. Costruire un rapporto di fiducia richiede tempo. Hoekstra ha iniziato con un passo falso. Ha ignorato la raccomandazione unanime del comitato di selezione di nominare Brigitta Tazelaar alla carica di direttore generale degli affari politici, una posizione di vertice nel ministero. Hoekstra ha scelto un uomo, Marcel de Vink, e gli ha inflitto al collo l’ira del suo dipartimento. Tazelaar sarà ambasciatore a Washington tra più di un anno, un modo per rimediare al doloroso rifiuto. Apparentemente, è adatta per questo, secondo Hoekstra.

READ  Caroline van der Plas di nuovo leader BBB

Ovviamente non è mai utile per un ministro appena nominato annullare il consiglio di una commissione senza fornire ragioni. Quindi, se 600 dipendenti pubblici su 3.000 si stanno ribellando perché le donne nel ministero sono già sottoservite nelle posizioni più alte, allora hai un problema. È tipico di Hoekstra non rispondere alle accuse. Definisce la petizione dei leader della protesta “veramente dura”, ma non risponde alla domanda sul perché stia ignorando il consiglio del comitato di selezione. È difficile parlare di persone in pubblico, e forse il candidato e il ministro non hanno cliccato. Ma con slogan come “Sono una femminista” senza entrare nel contenuto, non dimostri di prendere sul serio le lamentele.

La credibilità è la qualità più importante che un politico deve avere per funzionare. Hoekstra è un maestro nell’evitare le domande, il che danneggia gravemente la sua credibilità. Far conoscere Pieter Omtzigt? No, era per fornire informazioni sul caso di risarcimento. Pattinare a Thialf, quando per due mesi gli sport indoor non erano consentiti? “È particolarmente importante in questo momento che continuiamo a muoverci abbastanza”. Chiedere scusa a Omtzigt? “Ho uno straordinario apprezzamento per Pieter.” Hoekstra a Nieuwsuur sull’accusa che il CDA non difende più gli agricoltori? “Penso che tu sia preoccupato per l’agricoltura e come affrontare l’azoto.” Evita, schiva, schiva. Hoekstra non è diverso.

In effetti, è più un autista che un politico, come ha affermato nel giugno 2020. Ma è comunque diventato un politico, persino leader di partito, contro la sua volontà o no. Un buon politico è in grado di guadagnarsi la fiducia dei suoi colleghi e sostenitori. Non ha funzionato alle elezioni di un anno fa; Hoekstra ha perso gloriosamente le elezioni e si è ritrovato con un misero quindici seggi per il CDA. Ora, un anno dopo, quanto segue si è dimezzato. Finché Wopke Hoekstra guida il CDA, la ripresa non è in vista. Non fidarti neanche.

READ  I repubblicani bloccano tre nuove nomine al vertice della Federal Reserve

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *