Conoscenza Platform31 e organizzazione di rete per la città e la regione

Un numero relativamente elevato di famiglie a basso reddito vive in quartieri con molti alloggi sociali. Vivere e vivere sani non è scontato per molti di questi residenti. Le associazioni edilizie possono aiutare a ridurre le disuguaglianze sanitarie in vari settori. In questo libro stimolante, mostriamo come le associazioni edilizie, insieme ai comuni e agli enti assistenziali, stanno lavorando per migliorare la salute e il benessere dei loro inquilini.

Una vita buona, sicura e sana è importante per una vita sana. È quindi logico che uno stile di vita sano sia ormai saldamente all’ordine del giorno. Soprattutto nei quartieri e nei quartieri vulnerabili. Il comune è responsabile dell’approccio locale alle disuguaglianze sanitarie. Possono contribuire anche le associazioni edilizie. Grazie alla modifica dell’Housing Act del 1 gennaio 2022, ora ci sono opzioni per farlo. Comuni e associazioni edilizie possono collaborare in tal senso.

libro ispiratore di vita e salute

Questo libro è fonte di ispirazione per associazioni edilizie, comuni e organizzazioni di assistenza sociale per l’attuazione del loro approccio integrato alla salute. In questo libro di ispirazione troverai:

  • Punti di partenza per un approccio ampio e coerente a una vita buona, sicura e sana, con attenzione alle cause alla base delle differenze di salute.
  • Descrizione delle modalità di attuazione degli accordi di collaborazione e prestazione tra Comuni e Associazioni edilizie.
  • Esempi di come voi, come associazione per l’edilizia abitativa, insieme ai comuni e alle organizzazioni assistenziali, potete dare vita ai Cinque Fattori dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che fanno la differenza nella lotta alle disuguaglianze sanitarie:
    • sicurezza del reddito e del sostentamento
    • condizioni di vita
    • capitale sociale e umano
    • occupazione e condizioni di lavoro
    • Assistenza sanitaria.
READ  La NASA scopre dei cavi misteriosi su Marte

Questa pubblicazione contribuisce a una comprensione più ampia, una visione comune o nuovi accordi sul possibile impiego delle associazioni abitative nella gestione della salute. O per collegare meglio le attività esistenti con un’attenzione particolare alla salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.