Coronavirus, dati – 5.741 contagi in 24 ore con 251mila tamponi: il tasso di positività è del 2,28%. Sono 164 le nuove vittime

Io sono 5.741 i nuovi casi di Covid-19 comparsi nelle ultime 24 ore in Italia, oltre duecento in più rispetto a ieri (5.506). Condivisione totale delle chiavi 4.178.261 dall’inizio della pandemia. Sono nel posto 251.037 i test, tra tamponi antigenici molecolari e rapidi, analizzati nello stesso arco di tempo, per un tasso di positività che sale a 2,28% (dall’1,91%). I nuovi morti lo sono 164 (+15 rispetto a ieri). Caduta 99 unità invece, letti occupati in terapia intensiva, che diventano 1.544 (Li avevamo 1.643) con 69 new entry (ieri erano 70). lo sono anche io 635 meno rispetto a ieri il ricoverato in una zona non critica che mostrano sintomi di Covid, per un totale di 10.383.

Rispetto a sette giorni fa, i nuovi casi in 24 ore sono oltre duemila in meno (erano 8.805) e il tasso di positività è inferiore di 0,5 punti (era 2.8%). La terapia intensiva è stata giovedì scorso 1.893 (più di 300 in più rispetto ad oggi), ricoverati in reparti ordinari 13.608 (+3,225). I morti erano stati 201 (+37 rispetto ad oggi).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come ora non abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire informazioni di qualità. Per noi ilfattoquotidiano.it gli unici maestri sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è essenziale per consentirci di farlo.
Diventa anche tu un sostenitore

Grazie,
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporto ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Viadotto A12, il rapporto di Migliorino alla Camera: “Autostrade era a conoscenza di criticità da ottobre, ma non intervenne”

seguente

READ  La virologa Ilaria Capua spiega perché "siamo in un momento critico che potrebbe essere la svolta"


Articolo successivo

Annuncio Covid, Pfizer-Biontech: “Il vaccino va bene per i bambini dai 6 mesi agli 11 anni all’inizio del 2022”

seguente


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *