Covid, ecco le date da segnare sul calendario

La lotta al Covid continua anche a dicembre, mese in cui saranno tante le date da segnare in rosso sul calendario. Il primo da ricordare è lunedì 6 dicembre, giorno del passaggio super verde, o Green Pass migliorato. È un certificato verde che viene rilasciato in caso di guarigione dal Covid o di vaccinazione. Dura nove mesi dal momento in cui viene iniettata la seconda dose di vaccino. Chi è già in possesso di Green Pass perché vaccinato o guarito non avrà nulla a che fare. In effetti, la loro certificazione diventerà eccezionale da sola. Starà all’App Verifica C19, già utilizzata per leggere i QR Code, capire se si tratta di un Green pass normale o rinforzato.

Super Green Pass

Con il Green Pass rinforzato in zona bianca si accede al Ristoranti al chiuso, vai a teatri, film, stadi, partecipa a feste pubbliche e cerimonie e persino entra in sale da ballo e discoteche. Nella zona gialla o arancione tutte le attività saranno aperte ma accessibili solo ai possessori di Green Pass rinforzato. Solo i vaccinati e guariti potranno lasciare il proprio comune di residenza anche se non c’è emergenza o necessità. Nella zona rossa le restrizioni varranno per tutti indistintamente.

Trasporto pubblico

Dal 6 dicembre il green pass sarà obbligatorio anche per salire a bordo dei mezzi pubblici treni, aerei, tram, autobus, metropolitane. È inoltre necessario recarsi in albergo e accedere agli spogliatoi delle palestre, delle piscine, dei centri sportivi. Attenzione, qui basta il semplice che si ottiene con la volontà tampone molecolare con esito negativo che sarà valido per 72 ore, o con l’antigene per un periodo di 48 ore.

READ  Bollettini finali Sanremo 2021, Fedez-Ferragni? (Nc), Vanoni baguette tutti (10), gli altri ospiti inutili (5)

Prenotazione vaccini per bambini

Da lunedì 13 dicembre, dopo il via libera delle autorità italiane ed europee, chi lo desidera può prenotare la vaccinazione per i bambini dai 5 agli 11 anni.

Cosa succede il 15 dicembre

Il terza dose diventerà obbligatorio per il personale sanitario e i lavoratori esterni RSA da mercoledì 15 dicembre. Nello stesso giorno inizierà anche l’obbligo di vaccinazione per il personale sanitario amministrativo, docenti e personale amministrativo scolastico, personale militare, forze di polizia, compresa la polizia penitenziaria, e personale di soccorso pubblico.

Stato di emergenza

L’ultima data da segnare sul calendario è quella del 31 dicembre che, oltre alla fine dell’anno, segna anche la fine dello stato di emergenza. A meno che il governo non decida di ampliarlo ulteriormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *