Covid, regioni a rischio. La Sicilia verso la zona gialla dal 16 agosto – Corriere.it

di Adriana logroscino

Anche la Sardegna è vicina alla criticità con 142 positivi ogni 100.000 abitanti

Il Sicilia, che ha raddoppiato i positivi in ​​cinque settimane, la regione più a rischio diventare zona gialla. Per passare questo primo nell’intervallo che prevede alcune restrizioni (come la mascherina esterna obbligatoria) già da lunedì 16 agosto. Oltre ad aver ampiamente superato uno dei tre parametri da cui dipende la classificazione, l’incidenza settimanale dei positivi ogni 100.000 abitanti (a 104,5) è molto vicina al raggiungimento del secondo: 15% di letti nei reparti ordinari occupati da pazienti Covid.


Proprio dietro di lui lì Sardegna, che ha un’incidenza di 142 positivi ogni 100.000 abitanti e l’11% di posti letto di terapia intensiva occupati, ha però un po’ più di margine negli altri servizi ospedalieri, dove il tasso di occupazione è del 7%. I numeri di Calabria non per l’incidenza dei positivi (57,1) ma per l’11% dei posti letto occupati nei servizi ordinari.


la fotografia restituita del rilevamento diAgenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Agenas) che monitora i tre criteri per il passaggio dalla zona bianca alla zona gialla: oltre 50 nuove contaminazioni ogni 100.000 abitanti, calcolate su base settimanale, 10% di posti letto in terapia intensiva e 15% di posti letto in servizi ordinari occupati da pazienti Covid. La progressione dell’infezione ha alzato la soglia di incidenza in molte regioni: la media italiana di quasi 69 positivi ogni centomila abitanti, ma il valore maggiore di 100, oltre che in Sicilia e Sardegna, anche in Toscana, e maggiore di 50 in altre undici regioni. Le destinazioni turistiche sono necessariamente più esposte al contagio. E i ricoveri aumentano maggiormente nelle regioni dove la percentuale di vaccinati è la più bassa, come la sicilia: la federazione che riunisce le aziende sanitarie ha comunicato che il 90% di chi finisce in terapia intensiva è rappresentato da persone non vaccinate, solo il 10% da persone vaccinate. Altra condizione di maggior rischio è la mancanza di posti letto al Sud: i ricoveri aumentano dell’1% in 7 regioni, ma i 441 si sono trovati in ospedale per Covid nei servizi ordinari del Lazio occupano il 7% dei posti letto disponibili, mentre i 448 da Sicilia, 14%.

READ  LIVE TMW - Siviglia-Roma, le formazioni ufficiali: Suso e Zaniolo sono i proprietari, Ibanez è in difesa

Ecco perché la Sicilia e la Sardegna in particolare sono più a rischio della nuova classifica di venerdì., quando sarà espressa la governance settimanale. Rappresenterebbero il primo passo indietro dopo mesi di graduale allentamento delle misure anticontagio. Nel zona gialla, infatti, oltre all’obbligo di indossare la mascherina anche all’esterno, si può cenare al ristorante solo ai tavoli all’esterno, all’interno il servizio di bar e ristoranti termina alle 18 sulla vita dei residenti e dei turisti, la zona gialla potrebbe avere un impatto negativo sulle prenotazioni

10 agosto 2021 (modificato l’11 agosto 2021 | 00:04)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *