criptovalute ancora troppo rischiose, è necessaria una migliore regolamentazione

criptovalute ancora troppo rischiose, è necessaria una migliore regolamentazione

AFP

Notizie ONS

De Nederlandsche Bank ritiene che le criptovalute debbano essere regolamentate in modo rapido ed efficace a livello internazionale. Le criptovalute non garantite e non protette sono ancora troppo rischiose e quindi non considerate un mezzo di pagamento adeguato dalla banca.

Secondo DNB, con una buona regolamentazione, verrebbe utilizzato il valore aggiunto delle criptovalute. Ciò è necessario per migliorare “la fiducia della società nel sistema finanziario, nei pagamenti e nella politica monetaria”.

criptocritica

I critici affermano che le criptovalute non sono sufficientemente adottate dalla De Nederlandsche Bank e che anche il governo è indietro con la regolamentazione. “E in un certo senso lo è”, dice un portavoce della DNB.

“È da un po’ che avvertiamo dei rischi, ma non vuoi rallentare le innovazioni finanziarie prima che si siano sviluppate. Le criptovalute sono qui, e quindi devi trovare un modo per farle soddisfare determinati standard di protezione. “

Anche opportunità

Nel nuovo rapporto, la De Nederlandsche Bank afferma fermamente per la prima volta che le criptovalute non dovrebbero essere viste come denaro. Allo stesso tempo, la banca menziona anche le sue opportunità, come l’accesso globale diretto ad esso e il potenziale per pagamenti al dettaglio più rapidi ed economici.

La regolamentazione, in particolare, può garantire maggiori opportunità per le criptovalute, afferma DNB. Secondo la banca, le criptovalute sono ancora troppo volatili, il valore può salire e scendere molto rapidamente. Lo stesso sarebbe vero per le stablecoin, monete che sono garantite da asset sottostanti come l’euro e il dollaro e considerate più stabili. Si è scoperto prima che anche queste parti può schiantarsi duramente.

READ  Il boss del pub Camiel vuole una birra diversa, ma è bloccato con un birraio: "ingiusto"

“L’assenza di un’autorità monetaria per stabilizzare il valore significa che c’è troppo rischio da pagare, calcolare o risparmiare. Sono quindi molto spesso utilizzati per investire, ma l’investitore deve anche fare a meno di questioni come la regolamentazione del mercato e la protezione degli investitori”, spiega la banca.

Una migliore regolamentazione è già in corso. Ecco come si sono comportate le aziende che offrono servizi di custodia e scambio di criptovalute dal 2020 sotto la supervisione di De Nederlandsche Bank ed è in corso di elaborazione un regolamento a livello europeo, che potrebbe entrare in vigore a partire dal 2024.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *