Curatore Spyker: il CEO Muller continua a promettere, ma non paga

Curatore Spyker: il CEO Muller continua a promettere, ma non paga

Questo emerge dal ultima dichiarazione di fallimento da Spyker NV. Il conservatore Dennis Steffens scrive di non aver ancora ricevuto gli 1,5 milioni di euro promessi.

Nessun addebito

“Da gennaio, il curatore fallimentare ha ripetutamente incaricato le società Spyker e il signor Muller di depositare gli importi richiesti e concordati per gli accordi sul conto fiduciario”, secondo il rapporto.

“Sebbene le promesse siano ancora fatte, non è stato effettuato alcun pagamento. Il curatore fallimentare è quindi in procinto di avviare la vendita dei diritti di marchio il prima possibile”.

nessuna rinascita

Dopo fallimento di Spyker NV all’inizio dello scorso anno, il curatore fallimentare Steffens ha raggiunto un accordo con il fondatore Victor Muller in merito al risarcimento dei creditori della società. Ma Muller non ha attraversato il ponte.

L’anno scorso, Steffens ha annunciato più spesso il diritti di marchio e vendere i diritti di proprietà intellettuale di Spyker come mezzo alternativo per generare denaro per i creditori. Finora, tuttavia, la vendita non è avvenuta, poiché il fondatore Muller ha continuato a fare nuove promesse.

Alla fine dello scorso anno, l’imprenditore ha addirittura annunciato a Rinascimento dalla casa automobilistica sportiva, con l’aiuto di una coppia russa estremamente facoltosa. Non abbiamo più sentito parlare di quei piani.

Sulla linea

Anche nel fallimento delle filiali di marketing e manutenzione Eventi Spyker e Servizio Spykerfallito rispettivamente nel 2014 e nel 2020, Muller ha tenuto i direttori al guinzaglio per anni.

Di conseguenza, il fiduciario Willem Jan van Andel di Spyker Events alla fine ha dichiarato bancarotta per Spyker NV. Lo scorso marzo, Van Andel ha scritto nel suo ultimo verbale di fallimento che è ancora in attesa di benefici.

READ  Biden vuole aumentare le tasse sui ricchi: la tassa massima sulle plusvalenze sale al 43,4%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *