È in corso il traino dei residenti locali a Schiphol

È in corso il traino dei residenti locali a Schiphol

Aalsmeer – I residenti, rappresentati dalla Right to Protection from Airborne Nuisance Foundation (RBV), chiedono al ministro di porre fine ai gravi disturbi e disturbi del sonno causati dal traffico aereo a Schiphol.

Più di 200.000 residenti sono gravemente disturbati ogni giorno dal rumore degli aerei. E più di 23.000 persone sono disturbate nel sonno dal rumore degli aerei. Circa 1,5 milioni di residenti locali sperimentano più rumore degli aerei di quanto l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) consideri accettabile dal punto di vista sanitario.

È stato scientificamente provato che l’inquinamento acustico è dannoso per la salute: malattie cardiovascolari e difficoltà di apprendimento, tra le altre, sono state collegate a un forte inquinamento acustico. Apparentemente i residenti locali devono dare questo per scontato. Accecato dal desiderio di fare di Schiphol una piattaforma aeroportuale internazionale, lo Stato non ha ancora adottato misure per proteggere efficacemente i residenti locali dal rumore degli aerei.

Non solo il rumore degli aerei, ma anche altre conseguenze dell’aumento del traffico aereo hanno effetti negativi sulla salute dei residenti locali. Le emissioni di agenti cancerogeni e altre sostanze nocive, come particelle e particelle ultrafini, sono aumentate con il traffico aereo. E anche qui lo Stato mostra lassismo nelle misure a tutela dei residenti.

Nella citazione indirizzata oggi al Ministro delle Infrastrutture e della Gestione delle acque, la RBV dichiara che lo Stato agisce illecitamente e viola il diritto alla tutela dell’ambiente di vita personale dei residenti.

È incomprensibile per i residenti locali che, senza un’adeguata giustificazione dell’importanza economica di un aeroporto internazionale nei Paesi Bassi, scelga ripetutamente di subordinare il benessere e la salute di questi 1,5 milioni di residenti locali.

READ  Ecco perché una buona notte di sonno è fondamentale per una vita più lunga

Lo studio legale Prakken-d’Oliveira è stato assunto da RBV per il processo, che sarà condotto solo dopo l’estate. L’ufficio specializzato per i diritti umani ha già vinto importanti cause contro lo Stato ed è considerato da RBV il partner ideale nella lotta contro lo Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *