erano scesi per una pausa

erano scesi per una pausa

Percorri quasi 10 km dalla stazione di Paderno d’Adda (Lecco) a quella di Carnate (Monza e Brianza) senza personale di servizio a bordo prima del deragliamento provocando il ferimento dell’unico passeggero presente nei vagoni. Infatti l’autista e il capotreno sono scesi alla stazione di Paderno per fare una sosta, e il treno si è poi messo in moto, probabilmente approfittando di un falsopiano in quel tratto. Viaggiando a bassa velocità, è arrivato alla stazione successiva, dove è stato dirottato dai tecnici RFI su un binario di raccordo dove si è poi fermato. E c’è un file giallo: macchinista e capotreno sono stati assistiti da Areu presso la stazione di Paderno d’Adda dopo aver provocato lievi ferite per cause ancora da accertare.

Auto travolta dal treno al passaggio a livello, l’autista muore. Un testimone: “Ho visto le sbarre alzarsi”

Altre carrozze ribaltate anche sulle strade ordinarie. Sul posto, insieme al 118, carabinieri e vigili del fuoco.

La ricostruzione

«Il treno 10776 ha lasciato i binari nei pressi della stazione di Carnate Usmate. La circolazione è interrotta tra Monza e Carnate Usmate », si legge sul sito di Trenord dove è stata data la notizia del treno deragliato. Ci sono 3 vagoni su 7 deragliati all’ingresso della stazione. Il deragliamento è avvenuto in prossimità di uno scambio. Un carro è appoggiato al muro esterno che costeggia i binari. Polfer indaga sull’incidente. I due macchinisti e il passeggero che erano a bordo del treno 10776, riferisce Trenord, sono “leggermente ammaccati”. Tre carrozze del convoglio deragliano su un binario troncato ». «L’unico viaggiatore a bordo – si legge nella nota Trenord – è stato leggermente ammaccato, medicato sul posto dagli operatori AREU e successivamente trasportato in via precauzionale in codice verde all’ospedale. Leggermente ammaccato anche pilota e capotreno ». Le cause dell’incidente sono allo studio, conclude Trenord.

“Disastro per negligenza”

La Procura della Repubblica di Monza ha aperto un’inchiesta su un colpevole disastro ferroviario, attualmente a carico di ignoti, sul deragliamento del treno regionale avvenuto questa mattina alla stazione di Carnate. L’inchiesta è coordinata dal pm Michele Trianni e dal procuratore capo Claudio Gittardi. Gli inquirenti attenderanno la segnalazione di Polfer, che sta indagando sul caso, per poi eventualmente inserire nel registro degli indagati.

I testimoni

Secondo le prime indagini dei vigili del fuoco e del polfer, il treno deragliato viene deviato su un binario di raccordo. Sul posto si può vedere come il treno, uscendo dai binari, abbia abbattuto il muro di cinta della stazione. Tanta paura per gli abitanti e per i dipendenti dell’ufficio medico adiacente al luogo del disastro. “Abbiamo sentito un boato e siamo usciti subito, stavamo pensando a un terremoto», dice un medico. Ultimo aggiornamento: 19:54


© RIPRODUZIONE RISERVATA

READ  Indice Rt maggiore di 1 in 5 regioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *