F1, Lewis Hamilton avverte Max Verstappen: “Lotterò fino alla fine”

Il sette volte iridato sui social promette una battaglia contro il leader del mondiale che ne ha appena vinti tre di fila: “Torneremo presto con la Mercedes”. A Silverstone ci saranno scintille ma segnali negativi arrivano dai numeri

“Fino alla fine”, fino alla fine. Lewis Hamilton è andato su Instagram per lanciare il suo post a coloro che credono di essere ora battuto da Max Verstappen. Red Bull Dutchman ha messo alle corde il campione del mondo, con cinque vittorie in nove round, tre delle quali di fila. L’inglese non ha intenzione di alzare bandiera bianca, però, non senza aver dato tutte le energie per difendere il suo trono dopo quattro anni di dominio e il testo della sua ultima storia su Instagram lo conferma.

Il messaggio di Hamilton

Subito dopo la seconda sconfitta in Austria, con un quarto posto, Il pilota della Mercedes ha dubitato delle possibilità di minare la Red Bull. Un pensiero decisamente diverso dal messaggio pubblicato sui social: “In momenti come questo bisogna essere particolarmente attenti, concentrati e determinati. La resa non è mai un’opzione”. E ancora: “Queste ultime cinque gare sono state molto difficili, ma rimango ottimista e fiducioso nella mia squadra. Sono sicuro che torneremo presto. In fondo con la prossima data. Insomma, Verstappen è avvertito: rompere Silverstone, la tana del lupo, non sarà facile. L’olandese, tuttavia, ha una statistica che sembra favorirlo.

numeri contro hamilton

Max ha 32 punti di vantaggio su Hamilton e Lewis non era similmente dietro al leader del Mondiale dal 2016. In questa occasione è arrivato primo a -43 dietro Nico Rosberg dopo appena quattro gare, poi si è ritrovato a dover recuperare. 33 punti nell’ultimo GP. Un margine si è rivelato troppo alto. Estendendolo alla carriera del sette volte campione del mondo di F1, notiamo che quando il distacco supera i 30, Hamilton non riesce mai a rimontare vincente. È successo nel 2009, 2011 e 2012, grazie a una McLaren non competitiva. Idem per il 2013, con una Mercedes ancora acerba. Il 2016 è stato dunque negativo per Lewis, che ora si trova costretto a lottare per evitare una fine amara. Il primo segnale di ripresa è atteso a Silverstone il 18 luglio.

READ  Venezuela: scontri tra bande e polizia, sale a 26 morti il ​​bilancio - Ultima ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *