Fiat svela Tipo 2021: arriva il Crossover, più tecnologia, ma manca il coraggio

È giunto il momento del restyling e delle nuove versioni anche per la Fiat Tipo, che vince così il modello 2021. L’azienda torinese non si è limitata ad aggiornare le varianti 4 e 5 porte, e la station wagon, ma presentata anche la nuova Fiat Tipo Cross.

Un’anima crossover, quindi, dall’aspetto più “robusto”, sulla scia di quanto già fatto in passato con la Panda, con Bordo rialzato di 4 cm, più largo, nuova griglia, il tutto sormontato da una sospensione e pneumatici appositamente calibrati.

All’esterno sono presenti i nuovi fari, Full LED, anteriori e posteriori. Gli interni cambiano molto rispetto alla vecchia versione. Troviamo il file Schermo da 7 “al posto del classico contagiri, mentre al centro della plancia domina la scena il sistema UConncet 5, con uno schermo da 10,25 pollici, compatibile con Android Auto e Apple CarPlay.

Più tecnologia anche per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida. La nuova Fiat Tipo dispone di un’ampia gamma di ADAS, come Intelligent Speed ​​Assist, Lane Control per mantenere l’auto al centro della corsia, riconoscimento dei segnali stradali che identificano la velocità massima consentita, o anche Attention Assist, per monitorare l’affaticamento del conducente. Sono presenti anche gli ausili più comuni come Park Assist o Blind Spot Assist.

I motori vengono aggiornati, con l’estensione nuovi motori Firefly tre cilindri da 1 litro, con 100 CV e 190 Nm di coppia, con emissioni di CO2 di 121 g / km. Questo è per la benzina, mentre per il diesel troviamo il Multijet 1.6 da 95 o 130 CV, con emissioni di 110 g / km. Stranamente, la Fiat ha deciso di non lasciare che la Tipo seguisse la stessa sorte della 500 e della Panda, abbandonare anche il semplice ibrido leggero. Le vetture saranno disponibili da novembre, con un prezzo di partenza di 13.900 euro.

READ  Nuova Triumph Tiger 850 Sport: crossover stradale - Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *