Fine della pandemia? Non prima del 2023

Il bene di pandemia potrebbe non accadere prima 2023. Dì che è virologia di Ilaria Capua, è apparso nel programma “Di Tuesday”, in onda su La7. “Abbiamo bisogno di chiarezza per ora e se la gestiamo bene campagna di vaccinazione Penso che per tutto il 2021 si possa continuare a ridurre il numero di epidemie che si creeranno – ha spiegato il virologo – nel 2022 la popolazione sarà vaccinata e ci saranno molte meno maschere. Le nostre vite potrebbero riprendere una pseudo-normalità. Mi dispiace ma non credo che prima del 2023 possa esserci un intero gratuito ”.

Sono preoccupato perché siamo tutti esausti, medici e cittadini

Ilaria Capua ha proseguito spiegando che ci vuole tempo per vaccinare tutti e soprattutto per gestire un fenomeno come una pandemia. “Sono preoccupata perché siamo tutti esausti, medici e cittadini. E ‘un’emergenza straordinaria anche per le persone che devono gestirla – ha spiegato nel lungo discorso in televisione questa sera – è necessaria teniamoci gli argini, non perdiamo la nostra lucidità in questo momento “. Il virologo ha spiegato l’importanza di questa campagna di vaccinazione, la cui efficacia è legata alle prospettive che abbiamo nei confronti del virus: “È importante che molte persone vengano vaccinate prima come è stato detto: qui siamo già abbastanza avanzati con la seconda vaccinazione e continuano a farsi sentire i fenomeni legati alla seconda vaccinazione. “Capua ha infatti sottolineato cosa stanno iniziando a provare di fronte a casi di spossatezza, mal di testa e stanchezza: “Anche questo entrerà come fattore di critica o gancio per creare confusione e dobbiamo restare lucidi”.

READ  raffiche fino a 205 km / h

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *