Focus Live, giorno 2: Guidoni, Greison, Fedez, Polidoro …

Dopo il grande successo del giorno d’apertura, con migliaia di link tramite il nostro diretto qui su Focus.it e il nostro canali social, Venerdì al Focus Live, abbiamo approfittato di un file programma davvero ricco.

Ha aperto le sue porte Barbaroff (pseudonimo di Arnaldo Pangia, esperto di comunicazione e linguista) che ci ha fatto riflettere su argomenti che spesso suscitano accese discussioni sui social e nelle discussioni con gli amici: c’è chi sostiene che amare la propria lingua significhi cristallizzarlo e non lasciarlo evolvere nel tempo e che, al contrario, è aperto al fenomeno della “contaminazione”. Abbiamo scoperto, finalmente, che forse l’italiano non muore a causa dell’inglese … (Parlo Inglaiano). Ma al contrario, diventa ricco.

Immagini spaziali! Abbiamo avuto l’opportunità di esplorare le ultime frontiere della tecnologia – dalla scienza di nuovi materiali che promettono meraviglie, come grafene, fino alle ultime applicazioni diintelligenza artificiale per salvare la Terra.

Nello spazio dei nostri amici di Sorrisi & Canzoni, c’è stata anche la visita di Fedez, artista sensibile all’innovazione tecnologica e recentemente impegnato a sottolineare quanto sia importante, per tutti noi, il rispetto delle misure di protezione contro l’emergenza sanitaria.

Con Umberto Guidoni andiamo a scoprire il Immagini più belle dallo spazio: con lui che era davvero nello spazio, con lo space shuttle e sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Così bella prestazione di Gabriella Greison chi ci ha portato A tu per tu con Erwin Schrödinger (19:30): lo scienziato per eccellenza della fisica quantistica, diventato popolare grazie al suo famoso paradosso che illustra emblematicamente le regole insolite del mondo delle particelle. Il gatto nella scatola che immaginava è vivo o morto? O entrambi?

READ  Gli occhi d'aquila di Lucy

Fine giornata affidata a Massimo Polidoro che ci ha portato alla scoperta diAtlante di luoghi misteriosi (20:40), cercando risposte a quelle domande che molti di noi portano dentro di noi e che sono misteri antichi e insondabili.

Programma completo e tutto il resto. Questa era solo una piccola sintesi degli incontri in cartellone (che saranno tutti trasmessi in diretta dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia di Milano), il programma della giornata è molto più ricco, consultalo qui per scoprire anche gli esperimenti ei laboratori virtuali con cui ci si può divertire a navigare (e imparare) in questi giorni.

Non dimentichiamo infine l’opportunità di dialogare con i protagonisti dei nostri incontri al termine dei rispettivi eventi: è l’occasione per porre una domanda, per sollevare un dubbio, per condividere una curiosità. Questo può essere fatto tramite la piattaforma Zoom: qui il programma dei singoli incontri e le istruzioni per la registrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *