Fontana: la Lombardia resta zona gialla “Massima attenzione di tutti”

La Lombardia resta la zona gialla: lo annuncia il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in un post sui social intorno alle 14.30 di venerdì 19 febbraio. “La Lombardia resta una zona gialla – scrive il governatore lombardo -: siamo intervenuti con limitazioni localizzate per meglio contenere, tracciare e isolare i piccoli focolai. Azioni volte a preservare il più possibile la Lombardia dalle restrizioni. Abbiamo bisogno della massima attenzione da parte di tutti. Abbiamo bisogno di vaccini per arrivarci ”.

“Sono particolarmente grato a tutti i collaboratori del dipartimento – commenta la vicepresidente e assessore al benessere, Letizia Moratti – che hanno passato anche questa settimana con rinuncia a monitorare puntualmente tutti i dati al fine di mantenere utile la zona gialla. per garantire il carattere operoso del tessuto lombardo. Questo risultato riconosce anche l’impegno di tutti i cittadini a rispettare scrupolosamente le regole anti-contagio dettate dal Ministero della Salute, confermando che solo uniti sapranno sconfiggere la pandemia ”. “Sono molto contento – conclude Moratti – dell’ottimo lavoro svolto dal Commissario Guido Bertolaso, che ha consentito l’avvio della campagna vaccinale con cifre superiori alle aspettative. Con questi risultati stiamo apportando un reale cambio di velocità per la nostra regione ”.

Sono 10 le regioni e le province autonome che hanno un punto Rt maggiore di 1, di cui 9 (Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Liguria, Molise, Provincia Autonoma di Bolzano, Provincia Autonoma di Trento, Toscana e Umbria) anche nel limite inferiore, compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana precedente.
E ‘quanto emerge dal monitoraggio settimanale della ISS e del Ministero della Salute sull’evoluzione della pandemia Covid-19.

READ  Coronavirus, 20mila contagi in Spagna in 7 giorni. Parigi: maschere da esterno

Ecco il ritratto regione per regione di RT occasionali come indicato nell’ultimo follow-up (rapporto n ° 40) Iss-Ministero della Salute (dati al 17 febbraio 2021 relativi alla settimana dall’8 al 14 febbraio): Abruzzo 1.17, Basilicata 1.03, Calabria 0.76, Campania 1.16, ER 1.06, FVG 0.8, Lazio 0.95, Liguria 1.08, Lombardia 0.95, Marche 0.91, Molise 1.4, Piemonte 0.96, PA Bolzano 1.16, PA Trento 1.23, Puglia 1, Sardegna 0.77, Sicilia 0.73, Toscana 1.2, Umbria 1.17, Valle d ‘ Aosta 0.92, Veneto 0.81.

La Lombardia resta gialla.

pubblicato da Attilio Fontana suo Venerdì 19 febbraio 2021


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli più letti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *