Germania, “per 10 anni spia per la Cina”: arrestato politologo in Baviera. “Assunto a Shanghai”

È stato identificato come Klaus L., 75, e comparirà in tribunale oggi a Monaco. Per la Procura federale tedesca di Karlsruhe, che lo ha arrestato, è stato reclutato durante un viaggio a Shanghai nel 2010 e da allora ha lavorato come spia per la Cina, alla quale ha trasmesso informazioni per quasi un decennio. Secondo l’emittente alto, il politologo ha lavorato presso Fondazione Hanns Seidel Monaco di Baviera, un think tank vicino all’Unione Cristiano-Sociale (csu), il ramo bavarese del partito CDU del Cancelliere tedesco Angela Merkel. Avrebbe sfruttato la sua fitta rete di contatti, costruita nel tempo grazie alla sua posizione, e avrebbe goduto di un’ottima reputazione internazionale. Ma c’è di più: secondo gli inquirenti, infatti, avrebbe lavorato anche per i servizi segreti tedeschi (Bundesnachrichtendienst).

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Supporto ilfattoquotidiano.it significa due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di informazioni e informazioni, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la nostra parte per condurre insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale.
Supporta ora

Grazie,
Pierre Gomez


ilFattoquotidiano.it

Supporta ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Cuba, l’uragano Elsa si abbatte sull’isola e ora si dirige verso la Florida: 180mila sfollati – Video

seguente


Articolo successivo

Germania, accoltella una persona all’aeroporto di Düsseldorf e scappa: ricercato dalla polizia

seguente


READ  Sostituzioni dei docenti, prossima circolare ministeriale. Nuovo incontro previsto per mercoledì 4 agosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *