Postepay, nuovo tentativo di phishing: non aprire questo messaggio

Brutte notizie per i titolari di carta Postepay, che affrontano l’ennesimo tentativo di truffa. Quindi entriamo nei dettagli e vediamo cosa succede.

Postepay
Postepay (Fonte foto: Web)

A seguito dell’impatto del Covid sulle nostre vite, abbiamo dovuto cambiare molte delle nostre abitudini. Un chiaro esempio è l’uso di mascherine o distanziamento sociale. Un nuovo tipo di relazione, che porta ad un uso sempre più massiccio dei vari dispositivi elettronico, grazie al quale potrai tenerti in contatto con i tuoi amici e parenti anche distanti fisicamente, inviando E-mail, ma anche social network, sms e applicazioni di messaggistica istantanea.

Tuttavia, oltre agli innumerevoli vantaggi, questi strumenti presentano anche delle insidie. Sempre più spesso, infatti, alcuni truffatori cercano di far cadere nella trappola i malcapitati, tramite l’intermediazione degli dei. cerca di ingannare progettato ad hoc. Un chiaro esempio di questo è messaggio sbagliato per scaricare il Green Pass, così come la falsa truffa assicurativa online. Se tutto ciò non bastasse, di recente è stato segnalato un altro tentativo di truffa contro i titolari di carta. Postepay. Quindi entriamo nei dettagli e vediamo cosa succede.

LEGGI ANCHE >>> ATM, attenzione ai prelievi e all’utilizzo del contante: cosa si rischia

Postepay, nuovo tentativo di truffa: attenti al falso messaggio delle transazioni bloccate

Carte con pagamento posticipato

Postepay risulta essere la carta prepagata più utilizzata nel nostro Paese. Proprio a causa di questo grande successo, purtroppo spesso finisce nel mirino di certi malintenzionati, che cercano di sfruttare il nome di questo strumento di pagamento, per estorcere denaro e dati sensibili ai malcapitati del servizio. Un chiaro esempio è quello nuovo tentativo di phishing, che costringe molti utenti a gestire messaggi fasulli e molto fuorvianti.

READ  "L'Ema ha tutto per il via libera. L'Italia? Aspetta" - Libero Quotidiano

La truffa, infatti, si attua con l’invio di fake e-mail o falsi sms, il cui mittente sembra essere davvero posta italiana. In realtà, però, non è così. Apparentemente, questo è un messaggio con il quale l’utente viene informato che il le funzioni del tuo account sono state disabilitate, in quanto i controlli devono essere effettuati dopo un uso eccessivo.

Tutte le operazioni, a seconda di cosa riporta il messaggio, sarebbero quindi bloccato, tanto che non è possibile effettuare pagamenti o prelevare denaro. Attraverso questo messaggio quindi sì invita l’utente ad aggiornare il proprio profilo di online banking, tramite un link appositamente inviato. Come si può facilmente intuire, si tratta di un link fasullo, volto ad estorcere i dati personali del destinatario della comunicazione. Inserendo i dati relativi alla tua Postepay, ad esempio, rischi di farti svuotare il conto in pochi secondi.

LEGGI ANCHE >>> Come sapere se la nostra email è stata hackerata: cosa devi sapere

Quindi è meglio stare molto attenti e ricordarsi di non dare mai i propri dati a nessuno. Allo stesso tempo, si consiglia di non cliccare mai sul link di aggiornamentorimuovendo invece il messaggio in questione il prima possibile. Solo così è possibile evitare di dover affrontare spiacevoli inconvenienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *