GGD pianifica un desiderio di puntura estiva ora che il certificato di viaggio corona rimarrà l’anno prossimo | Interno

“Se il biglietto corona rimane in vigore in alcuni paesi, il numero di promemoria di vaccinazione dovrebbe essere più alto durante le vacanze estive”, ha affermato un portavoce, il quale sottolinea che il GGD non ha cifre esatte, perché non chiede il motivo una vaccinazione.

La scorsa settimana il Parlamento europeo ha approvato la decisione di utilizzare il DCC fino al 1 luglio 2023. Si tratta di un’estensione di un anno e significa che ai viaggiatori che viaggiano quest’estate verrà sicuramente chiesto di mostrare se si sono ripresi, vaccinati, potenziati o sottoposti a test.

Consigliato

L’ANWB sottolinea che è ancora consigliabile quest’estate tenere d’occhio le regole della corona da e verso la destinazione di viaggio. “Potrebbe essere intelligente prima di prenotare, ma le regole potrebbero anche cambiare”, ha detto la portavoce Annelies Tichelaar.

D’altra parte, rimane sconcertante il fatto che le regole di ingresso possano essere diverse dalle regole locali. In alcuni paesi, ad esempio, è richiesto un certificato corona se si va in un ristorante. In Spagna, Portogallo e Germania, le regole possono anche differire all’interno dei confini nazionali.

Il CEO di ANVR Frank Oostdam riconosce questo mosaico e sa anche che milioni di cittadini dell’UE non sono stati punti. “Ci costerà senza dubbio dei clienti, ma ci offre anche più opzioni. Dovremo convivere con il DCC, perché senza di esso sarà solo più difficile viaggiare.

READ  Audi Q4 e-tron: al via le prenotazioni in Italia per il nuovo SUV elettrico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.