Giocattoli pericolosi per bambini facili da vendere tramite Bol.com – Radar

È molto facile per i venditori esterni offrire giocattoli per bambini pericolosi e talvolta anche mortali sulla piattaforma bol.com. I giocattoli che possono soffocare i bambini ma anche essere esposti a plastificanti dannosi sono accettati sulla piattaforma senza un controllo approfondito. Questo è secondo la ricerca di Radar.

Aggiornare: leggi la reazione di Bol.com qui

Dal 2011, bol.com ha aperto il suo negozio online a venditori esterni. Attualmente sono 49.000 i partner commerciali, che rappresentano più della metà del fatturato del colosso online. Ma come vengono controllati i prodotti offerti da questi venditori di terze parti prima che appaiano su bol.com? Radar lo ha messo alla prova e ha creato il proprio negozio: ToksiToys. Vari tipi di giocattoli sono in vendita in questo negozio online, importati dalla Cina, senza marcatura CE. Questo giocattolo è pericoloso secondo la ricerca di Dansk Erhverv ed è incluso in RAPEX, il sistema di allerta con cui i paesi europei si informano a vicenda sui prodotti pericolosi. La NVWA si occupa di questo per i Paesi Bassi.

Nessun controllo

Dopo aver creato il nostro negozio online e aver acquistato i numeri EAN, siamo stati in grado di posizionare questi prodotti in silenzio su bol.com. Sebbene i prodotti fossero classificati come “giocattoli”, bol.com non ci ha mai chiesto informazioni sulla sicurezza di questi prodotti. Ad esempio, uno strumento musicale è stato “venduto” considerato pericoloso da RAPEX, poiché le bolle possono staccarsi facilmente. Sono stati collocati anche giocattoli contenenti le sostanze dimetilformammide, cicloesanone e trietilendiammina, che possono causare irritazione agli occhi e alle mucose. Piccole parti di questo giocattolo potrebbero causare il soffocamento in un bambino. Gerard Spierenburg dell’Associazione dei consumatori è sorpreso. “Non mi aspettavo che il sistema perdesse così tanto. Non significa nulla.

READ  Borsa Italiana, commento della seduta odierna (8 dicembre 2020)

Al momento del posizionamento dei giocattoli, bol.com non ha richiesto la marcatura CE prevista dalla legge. “Non appena tale marcatura CE non viene ottenuta, il campanello d’allarme deve suonare su bol.com e dobbiamo quindi guardare oltre”, afferma l’avvocato Anne de Vries. Secondo Spierenburg, non vuoi assolutamente regalare questi giocattoli ai tuoi bambini. “È davvero mortale. Questi requisiti di sicurezza sono lì per una ragione. Non dovresti credere che possa succedere qualcosa.

Appuntamento

Nel novembre 2020, bol.com ha firmato il Product Safety Pledge della Commissione Europea. Questo è un impegno volontario per monitorare la sicurezza del prodotto il più da vicino possibile. L’obiettivo principale è facilitare la segnalazione di prodotti pericolosi da parte dei clienti. Gerard Spierenburg dell’Associazione dei consumatori critica questa promessa. “Se hai fatto questo accordo, non penso che sia compatibile con il fatto di non avere alcun controllo front-end. Che i venditori possano vendere tutti i tipi di cianfrusaglie. Quindi un appuntamento del genere non significa assolutamente nulla.

Entro 24 ore, i prodotti ToksiToys sono stati pubblicati su bol.com ed è stato effettuato il primo ordine. Ovviamente, Radar non ha fornito questi prodotti.

Radar, lunedì 21 marzo alle 20:35 presso AVROTROS, NPO 1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.