Gli agricoltori avranno comunque problemi con il letame in eccesso

Gli agricoltori avranno comunque problemi con il letame in eccesso

Il motivo di questa esitazione è che, secondo la Commissione europea, i Paesi Bassi stanno facendo troppo poco per migliorare la qualità delle acque sotterranee e superficiali. Alla fine dello scorso anno, l’allora ministro dell’Agricoltura, Carola Schouten, aveva già annunciato che c’erano dei problemi.

Il nuovo ministro dell’Agricoltura Henk Staghouwer è ora in piena trattativa. In una lettera alla Camera dei rappresentanti, ha fatto capire che si aspettava condizioni quantomeno più difficili per gli agricoltori, che avrebbero potuto causare loro seri problemi.

Se l’autorizzazione a spargere ulteriore letame scompare, si porrà un grave problema per la quasi totalità del settore agricolo. Negli ultimi anni, gli agricoltori hanno potuto richiedere il permesso per spargere ulteriore letame. Invece di 170 chili di azoto (oltre 42 metri cubi di letame), potevano spargere sul terreno un massimo di 250 chili di azoto (oltre 61 metri cubi di letame) per ettaro. La condizione era che collaborassero al monitoraggio della qualità del suolo e dell’acqua.

vendere letame

Se i pastori non sono più autorizzati a spargere il letame, possono ancora venderlo agli agricoltori nazionali e stranieri, ma il surplus perde valore. Inoltre, c’è una differenza nella qualità del letame. Ad esempio, il letame di vacca è migliore del letame di maiale.

Gli allevatori di suini, già in difficoltà economica a causa della peste suina africana, si trovano quindi ad affrontare un nuovo problema. Non saranno più in grado di vendere il loro letame poiché molti agricoltori opteranno per il miglior letame di vacca che è sceso di prezzo.

Sebbene i negoziati non siano andati lisci, il ministro Staghouwer non ha perso del tutto la speranza. Prevede che saranno necessari ulteriori controlli sulla qualità dell’acqua. Ciò può significare che la quantità di letame da spargere è ancora limitata se non vi è un rapido miglioramento.

READ  Di proprietà statale, smart lavora solo il 30% e più controlli su smart

Comunque problemi

Il ministro, inoltre, non esclude la possibilità che l’Unione europea imponga un tetto rigoroso ai fertilizzanti. Ciò a sua volta significherebbe che la quantità di bestiame nei Paesi Bassi dovrebbe essere limitata.

Staghouwer scrive alla Camera dei Rappresentanti che continuerà a cercare di ottenere il miglior risultato possibile per gli agricoltori. Allo stesso tempo, indica le richieste della Commissione europea. Ciò rende impossibile che tutto rimanga uguale. In ogni caso, gli agricoltori olandesi dovranno affrontare un problema di letame. Nelle prossime settimane dovrebbe diventare chiaro quanto grande diventerà questo problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *