Hamelin Prog – Tumore fulminante, il cataclisma fisico dopo loperazione: migliaia di cellule infette si diffondono nel corpo

Hamelin Prog – Tumore fulminante, il cataclisma fisico dopo loperazione: migliaia di cellule infette si diffondono nel corpo

Hamelin Prog – Tumore fulminante, il cataclisma fisico dopo loperazione: migliaia di cellule infette si diffondono nel corpo

Bruno Masiero, il “gigante buono” di Vigonovo, è deceduto in soli 23 giorni a causa di un tumore fulminante ai reni. L’intervento chirurgico per arginare la malattia ha purtroppo scatenato migliaia di cellule infette in tutto il corpo, lasciando i medici dell’Ulss 3 Serenissima con le mani legate di fronte a questa rara circostanza.

Sportivo e non fumatore, Bruno aveva appena compiuto 60 anni ed era amatissimo da tutti per la sua bontà d’animo. Dopo una vita passata a giocare a calcio e a lavorare nella fabbrica di Vigonovo, si è improvvisamente ammalato, lasciando tutti attoniti di fronte alla rapidità con cui il male lo ha colpito.

Il suo decesso è sopraggiunto in modo sereno, e Bruno ha deciso di lasciare le sue cornee in dono, continuando così a donare vita anche dopo la sua dipartita. I funerali si terranno a Vigonovo, preceduti da un Santo Rosario in suo onore.

Bruno lascia le sorelle, il fratello e i nipoti, che lo ricorderanno con affetto e gratitudine per tutto l’amore che ha saputo donare loro durante la sua vita. La comunità di Vigonovo si stringe attorno alla famiglia Masiero in questo momento di dolore, ricordando con affetto il “gigante buono” che ha saputo conquistare il cuore di tutti.

READ  Ictus, nove casi su dieci si possono prevenire: sei cose da fare per ridurre il rischio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *