I consumatori ottengono sempre meno per l’oro consegnato |  Finanziario

I consumatori ottengono sempre meno per l’oro consegnato | Finanziario

Il prezzo dell’oro, ancora a 1.751 dollari per oncia troy (31,1 grammi) venerdì, è già sceso di circa il 4% quest’anno, con un leggero rimbalzo, ed è sceso del 15% dal picco dell’8 marzo. I consumatori stanno ottenendo sempre meno per il loro oro.

“Le ragioni principali sono un inasprimento aggressivo della politica monetaria da parte delle banche centrali”, ha affermato Georgette Boele, specialista in oro della banca, in un nuovo rapporto.

Inoltre, escludendo le aspettative di inflazione, i rendimenti reali sono aumentati di 150 punti base negli Stati Uniti quest’anno. Anche il dollaro si è rafforzato, il che è generalmente un cattivo segno per il valore dell’oro.

dollaro forte

Per il prossimo anno, ci sono al massimo $ 1.900 in un barile d’oro, $ 100 in meno rispetto a quanto la banca aveva calcolato in precedenza. “Ci aspettiamo che il dollaro USA rimanga relativamente forte. Riteniamo inoltre che i tassi di interesse reali negli Stati Uniti siano vicini al picco o abbiano già raggiunto il picco”, ha affermato Boele, precedentemente votato come miglior stima del prezzo dell’oro dagli analisti di Bloomberg.

Entro la fine di quest’anno il prezzo dell’oro venduto dai consumatori sarà sceso, Boele abbassa le sue aspettative, a 1700 dollari. Per poi continuare a salire fino a $ 1900, ma stare lontano dal massimo primaverile di $ 2043.

READ  Mercedes Citan: questa è la nuova generazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *