I corpi nel Regno Unito si sono rivelati vittime del massacro antisemita medievale

I corpi nel Regno Unito si sono rivelati vittime del massacro antisemita medievale

A differenza di altre fosse comuni, dove i corpi sono solitamente sepolti in modo ordinato, qui i corpi erano sparsi e in posizioni strane, suggerendo che fossero stati gettati nella fossa poco dopo la morte. Potrebbe indicare la possibilità di una morte violenta.

Ian Barnes, un genetista del Natural History Museum di Londra, ha incontrato i resti per la prima volta nel 2011, mentre lavorava per la BBC alla serie di documentari “History Cold Case”.

“All’inizio abbiamo pensato che fosse più probabile che fossero stati vittime di una specie di peste, epidemia, carestia, qualcosa del genere”, ha detto Barnes, che è l’autore corrispondente del libro.

“Sono passati più di 10 anni da quando abbiamo iniziato a guardare chi fossero queste persone e la tecnologia ha finalmente raggiunto la nostra ambizione”, ha affermato. “Il nostro compito principale era stabilire l’identità di questi individui a livello etnico”.

In primo luogo, gli studi al radiocarbonio hanno determinato che la data dei decessi fosse compresa tra il 1161 e il 1216 d.C. La fine del XII secolo e l’inizio del XIII secolo è un periodo in cui ci furono diversi focolai ben documentati di violenza antisemita in Inghilterra, un altro motivo per cui gli studiosi pensano a una possibile morte violenta.

READ  Bollettino Emilia-Romagna coronavirus, 1.763 nuovi positivi, 343 a Bologna. Quasi 3000 test sierologici effettuati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *