I moscerini della frutta sono difficili da catturare, ma questo rimedio casalingo li catturerà |  Vita

I moscerini della frutta sono difficili da catturare, ma questo rimedio casalingo li catturerà | Vita

creature sporcheCreature pruriginose in casa tua, nessuno se lo aspetta. Ma cosa si può fare contro sciami di formiche, scarafaggi, pesciolini d’argento o cimici dei letti? In questa serie vi spieghiamo come evitare di affrontarli e come farli uscire di casa. Questa settimana: moscerini della frutta.

Un moscerino della frutta, noto anche come moscerino della banana, misura circa 3 millimetri e vive principalmente in estate. Ci sono 3.000 tipi diversi Drosophila melanogaster è il più noto.

Gli insetti vivono per circa due mesi e depongono le uova in cibo maturo, in fermentazione o in decomposizione che si sviluppa a temperatura ambiente. Una femmina depone le uova solo una volta, ma quattrocento alla volta. I moscerini della frutta stessi non sono dannosi per la nostra salute. Puliscono infatti i residui organici.

Ma sono dei veri piantagrane: una volta trovata una fonte di cibo, diffondono funghi e batteri a qualsiasi cosa nelle vicinanze, oppure la femmina ne fa il suo letto di maternità.

Tiene lontane le mosche della frutta

Anche se sembrano lenti, catturare i moscerini della frutta è quasi impossibile. Prevenire è quindi meglio che curare. Lavate sempre bene la frutta e la verdura acquistata, poiché potrebbero già contenere uova o larve.

Durante i mesi estivi, non mettete la frutta su un vassoio, ma conservatela in scatole in frigorifero. Assicurarsi che il cestino dei rifiuti alimentari sia ben chiuso e smaltire il sacchetto il prima possibile. Inoltre, non lasciare bottiglie o bicchieri con bevande analcoliche, birra o vino. Risciacquali o portali alla banca delle bottiglie.

Svuota in tempo il bidone della spazzatura: vi si incamminano molti moscerini della frutta, che poi scivolano fuori dalla finestra. Un’erba come la menta o il basilico in casa può aiutare, poiché i moscerini della frutta non amano l’odore. Aiutano anche alcuni spicchi d’aglio tra i frutti.

READ  Vaccini rush in Fvg: oltre 14.000 prenotazioni per oltre 80. Il sistema si rompe, fila davanti alle farmacie di Trieste

Fai attenzione quando spruzzi del veleno: finisce accidentalmente sul cibo e non è salutare. Invece, metti una ciotola di aceto con una goccia di detersivo in un posto strategico. Stendeteci sopra della pellicola trasparente e fate dei buchi: le mosche che vi arrivano possono entrare, ma non uscire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *