Il conducente del carrello elevatore prende oltre 40 milioni dopo una lunga faida familiare

Una sentenza pubblicata ieri mostra che il tribunale distrettuale dell’Aia ha stabilito all’inizio di questo mese quanto riacquistare da Dirk. Tale importo risulta essere notevolmente superiore ai 30 milioni di euro inizialmente calcolati.

La più grande compagnia di pesca

Il padre di Dirk, Nico, è uno degli imprenditori che gestiscono l’azienda di famiglia Parlevliet e Van der Plas sono diventati il ​​gruppo di pesca più grande d’Europa, con un fatturato di quasi 1,4 miliardi di euro† Nel 2015 Nico ha venduto la sua partecipazione nella società al fratello per oltre 122 milioni di euro.

Il figlio di Nico, Dirk, che possiede un quarto delle azioni dell’azienda di famiglia MNP Beheer e lavora per l’azienda di famiglia come conducente di carrelli elevatori, ha poi rivendicato la sua parte di denaro. Ma il resto della famiglia voleva tenere unita la capitale e si è messo in mezzo.

Riscattare

Cinque anni fa, la Camera delle Imprese ha stabilito che la famiglia di Dirk gli stava erroneamente negando il controllo dei suoi interessi. Poi è andato in tribunale per chiedere che la sua famiglia lo riscattasse.

Nel 2020, il tribunale dell’Aia aveva già stabilito in una sentenza provvisoria che il fratello e le sorelle di Dirk avevano fatto bene devi riscattare† L’importo per il quale non era stato ancora calcolato, ma all’epoca era stimato in 30 milioni. Si tratta di un quarto dei 122 milioni di euro raccolti dalla partecipazione del padre nel settore della pesca.

accanto al

Ora sembra che chi è vicino a Dirk abbia fatto tutto il possibile negli ultimi anni per contrastare la valutazione. Una esperto che è stato nominato dal giudice per fare i conti, non ha ottenuto alcuna collaborazione e nessuna informazione.

READ  Il genero ha sparato e ucciso l'uomo di McDonald's: "La nostra famiglia è stata distrutta"

Anche le persone legate alla famiglia Parlevliet lo hanno attaccato sui social media e sono rimaste fuori dal suo ufficio.

Nonostante tutte le opposizioni e le intimidazioni, il perito è riuscito a calcolare un importo sulla base di motivate stime. Questo è notevolmente superiore alla stima iniziale, a oltre 40,4 milioni di euro.

Ritorno mancato

Ciò si spiega con una serie di elementi correttivi, di cui il più importante è il mancato ritorno del valore di quasi 8,8 milioni di euro. Il tribunale dell’Aia ha accettato questa stima all’inizio di questo mese.

Ciò significa che Dirk può finalmente iniziare a incassare. Il comportamento dei suoi consanguinei negli ultimi anni, tuttavia, suggerisce che potrebbero essere necessari ulteriori procedimenti legali a tal fine.

La pace non è tornata

L’avvocato di Dirk, Maarten Schepel, è soddisfatto del verdetto. “Ne siamo felici. La pace in famiglia non è ancora tornata, ma speriamo che questo capitolo si chiuda. Dirk non voleva gestire la tenuta con suo fratello e le sue sorelle. Per vari motivi, siamo in ritardo di cinque anni, ma ora sembra che la stazione finale sia stata raggiunta”.

Schepel riconosce che, data l’opposizione passata, è ancora discutibile se le decine di milioni saranno ora pagate rapidamente dalla famiglia. “In caso contrario, dobbiamo assicurarci che accada. Quindi dobbiamo scoprire dove sono i soldi e metterci le mani sopra”.

sul gancio

I parenti di Dirk non diranno niente. L’uomo che risponde al telefono dal veicolo della famiglia MNP Beheer – che secondo il messaggio vocale è intestato alla madre di Dirk, Marrie – riattacca il ricevitore. Il loro ex avvocato Pieter Dietz de Loos non è stato contattato per un commento oggi.

READ  Hoekstra: 'Non combattere online a Schiphol' | Interno

Di conseguenza, non è ancora noto se la famiglia intenda trasferire rapidamente il capitale o se stia valutando misure legali di follow-up.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.