Il Fermilab cerca di dimostrarlo



Quando abbiamo strane vertigini, non è solo il nostro corpo, ma una forza sconosciuta in natura. Fermilab sta studiando il fenomeno.

Forza della natura Foto di Roberto Nickson da Pexels

La conoscenza della fisica e della scienza in generale è davvero inesorabile. Ora ci abbiamo pensato conosci tutte le forze della natura. Al contrario, non lo è.

Secondo a studio intrapreso da Fermilab (National Fermilab Accelerator Laboratory), uno dei laboratori più importanti per lo studio della fisica delle particelle elementari, esistono un mondo inesplorato composto da particelle precedentemente sconosciute chiamate “muoni”.

Queste particelle appaiono si comportano in modo opposto agli studi effettuati fino ad oggi, al punto di potere rovesciare teorie ormai consolidate da molti anni.

TI POTREBBE INTERESSARE -> Bezos dallo spazio: Blue Origin vicino al turismo cosmico

Teoria del muone come nuova forza della natura

Edificio Fermilab
Laboratorio Fermilab

C’è una teoria sviluppata molti anni fa di cui parla un modello standard in base al quale le particelle intorno a noi si muoverebbero e si comporterebbero in un certo modo e secondo un criterio ben preciso. Fino ad oggi, nessuno ha mai messo in dubbio questa tesi.

Nel 2013, negli Stati Uniti, un enorme magnete (Sincrotrone a gradiente alternato) è stato trasportato da Brookhaven (una piccola città a Long Island) a Chigago, Illinois. UNA Diametro 15 metri per un anello incredibilmente voluminoso la chiave per accedere a una nuova forza della natura. Questo potrebbe aggiungersi ai quattro già noti, i.e. interazione gravitazionale, interazione elettromagnetica, interazione debole e interazione forte.

Esperimento Fermilab
Studio del Fermilab

Il magnete è stato utile per controllare l’orientamento del muone. I primi risultati sembrano promettenti e si dimostrerebbero comportamento diverso rispetto ad altre particelle.

READ  FENOMENO NINA è tornata, ci sono CATTIVE NOTIZIE! AUTUNNO sconvolto dagli EFFETTI DI SETTEMBRE in ITALIA »ILMETEO.it

Le particelle di cui parliamo sono quelle che costituiscono chiaramente la materia. Secondo Modello standard delle particelle elementariIo, normalmente, quelli senza massa sono in grado di farlo si muovono alla velocità della luce o le masse si attraggono. io bosoni (elementi che hanno a che fare con le forze) si trovano tra le particelle e li informano sulle regole del gioco, un po ‘come fanno gli arbitri.

Come già accennato, fino ad ora questo fenomeno ha seguito le regole stabilite dal Modello Standard. Ma il comportamento dei muoni ha messo in crisi gli esperti.

TI POTREBBE INTERESSARE -> Un messaggio importante all’avvio di Facebook: cosa significa?

Lo studio dei muoni attraverso il magnete

I muoni hanno una massa che è circa 200 volte quella degli elettroni. In molti casi, si comportano come elettroni, cioè come se avessero un piccolo magnete all’interno con un polo negativo e un polo positivo.

quando sono in un campo magnetico molto forte, l’orientamento del loro magnete cambia, influenzando il modo in cui si muovono (chiamata “precessione”).

Grazie al grande magnete, è possibile misurare come oscillano nel campo magnetico. La misurazione viene eseguita da l’interazione dei muoni con altre particelle, che appaiono e scompaiono rapidamente. Questo dovrebbe corrispondere ai dati ottenuti dopo aver applicato la teoria. Altrimenti ci sarebbe qualcosa di nuovo.

TI POTREBBE INTERESSARE -> Poltrenesofà multato da AGCM un milione di euro: pubblicità ingannevole

In questo caso, i fisici dovrebbero iniziare a studiare una nuova forza che, più spesso, questa potrebbe essere la causa di alcune strane sensazioni o percezioni rilevate quotidianamente dal nostro corpo.

READ  DOTTORE Battiston parla di nuovo e pronuncia una PROFEZIA sul declino dell'indice RT. Ecco cosa ha detto »ILMETEO.it
Precessione vedi
Rappresentazione della precessione dei muoni (Fermilab)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *