Linguista: “L’integrazione dei frisoni potrebbe essere migliore”

Linguista: “L’integrazione dei frisoni potrebbe essere migliore”

Foto: Lightfield Studios/Shutterstock.com

I Frisoni sono scarsamente integrati nella società olandese. Così dice il linguista di Groningen Fokko Beerta. I Frisoni sono molto indietro, soprattutto quando si tratta di lingua. La maggior parte dei frisoni parla un po’ di olandese, ma non ancora abbastanza bene.

“La Frisia fa parte del Regno dei Paesi Bassi dal 1815. Dopo più di duecento anni, è giunto il momento che l’olandese si parli correttamente”, afferma Beerta. “Se vivi in ​​Olanda, parli olandese. È così semplice. Non dobbiamo accettare che i Frisoni continuino a parlare nella loro stessa lingua incomprensibile. Ci aspettiamo anche che altri nuovi arrivati ​​imparino l’olandese.

Beerta spera che i frisoni facciano del loro meglio per integrarsi nella società olandese: “La lingua è un elemento importante, ma non certo l’unico. Immergiti anche nella cultura olandese. Con una formazione aggiuntiva sufficiente, possiamo insegnare ai frisoni, ad esempio, cos’è una palla di uova o un poffert. »

Secondo Beerta, la responsabilità è degli stessi Frisoni: “Questa è un’iniziativa di loro iniziativa. Adattati al paese in cui vivi. Forse allora possono davvero partecipare alla società olandese, o persino trovare un lavoro.

READ  "Test rapidi, nessun risultato positivo trovato." Il giallo di questi dati indistinti del Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *