“Il pass verde può essere sostituito da un’autocertificazione – Il Tempo

“Il pass verde può essere sostituito da un’autocertificazione”. Un complotto senza vax non lo dice, ma lo mettono per iscritto i legali dell’Associazione Avvocati Liberi (ALI), che hanno inviato una lettera di costituzione in mora, firmata da 40 avvocati, al presidente del tribunale di Roma e ad altri competenti corpi.

La lettera richiama, tra l’altro, il DPR 28 dicembre 2000, n. 445, il quale, al terzo comma dell’articolo 47, così recita: “Fatte salve le eccezioni espressamente previste dalla legge, nei rapporti con la pubblica amministrazione e con i concessionari dei servizi, tutti gli statuti, le qualità personali ei fatti non espressamente indicati nell’articolo 46 sono provati dall’interessato mediante atto di dichiarazione sostitutiva di notorietà”. Secondo gli esperti, la norma si applicherebbe anche al ricorso all’autocertificazione.

Nello stesso decreto del Presidente della Repubblica, l’articolo 74 prevede che «costituisce violazione dei doveri d’ufficio la non accettazione delle dichiarazioni sostitutive di attestazione o dell’atto di notorietà resi ai sensi delle disposizioni del presente testo unico».

Il ricorso all’autocertificazione per motivi di salute – sottolineano ancora gli avvocati dell’ALI – è stato già considerato dal governo Conte per consentire gli spostamenti durante l’emergenza Covid, senza richiedere ai cittadini il tampone. Il fatto costituisce, secondo gli avvocati, un precedente inconfutabile.

READ  sono i più vicini mai scoperti. A che distanza sono e cosa accadrebbe in caso di collisione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *