Il pianeta Terra ha ufficialmente un nuovo oceano

Tutto quello che hai imparato bene sul numero degli oceani… lascia perdere. La Terra accoglie infatti il ​​nuovo arrivato, il quinto, ovvero l’Oceano Meridionale che circonda le coste ghiacciate dell’Antartide. Non è caduto dal cielo, né è emerso dalle profondità del pianeta, ma è semplicemente finito dopo lunghe discussioni al National Geographic.

L’annuncio della Giornata mondiale degli oceani aggiunge l’Oceano Australe alla lista insieme all’Atlantico, al Pacifico, all’India e all’Artico. Molte sono le peculiarità – anche ambientali – dell’Oceano Australe: comprende la maggior parte delle acque che circondano l’Antartide a sud di 60° di latitudine S, escludendo il Canale di Drake e il Mare di Scozia, ed è l’unico oceano a toccare tre altri (Atlantico, Pacifico e Indiano) e “abbracciano” completamente un continente invece di esserne circondati.

Il Sud è soprattutto un oceano definito da una corrente, la potente Corrente Circumpolare Antartica (Acc), con acque più fredde e leggermente meno salate. Formata circa 34 milioni di anni fa quando l’Antartide si separò dal Sud America, la corrente scorre da ovest a est e non solo contribuisce a un sistema di circolazione globale, il “Grande Nastro trasportatore” che trasporta il calore in tutto il pianeta, ma aiuta a immagazzinare il carbonio nel suo dolina, con un impatto fondamentale sul clima. Ma negli ultimi decenni gli scienziati hanno registrato un graduale innalzamento della temperatura della corrente, che potrebbe incidere sullo scioglimento delle calotte polari e del ghiaccio marino con ripercussioni sulle specie che vivono intorno e sopra il “continente bianco”.

READ  In un romanzo del 1953, il governatore di Marte si chiama "Elon"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *