Influenza e morso del corona allo stesso tempo: Parlamento positivo sul “doppio colpo” del GGD

Influenza e morso del corona allo stesso tempo: Parlamento positivo sul “doppio colpo” del GGD

Le persone vulnerabili hanno ancora bisogno di farsi vaccinare contro l’influenza dal loro medico di famiglia e il loro vaccino contro la corona dal GGD. Questo può essere fatto in modo molto più efficiente in futuro, affermano Ted van Essen, presidente della Fondazione per l’influenza, e il virologo Jaap Goudsmit. Gli esperti affermano che il numero di vaccinazioni aumenterà e i costi diminuiranno a causa di un doppio colpo ai GGD.

Nessun effetto collaterale aggiuntivo

“Credo che un colpo stimoli l’altro”, afferma Van Essen. “Non per niente lo stanno già facendo in altri paesi europei e negli Stati Uniti”. L’ex medico di famiglia sottolinea che il corpo non reagisce in modo diverso a due iniezioni contemporaneamente. “Va bene. Non ci sono molti effetti collaterali. Guarda anche i bambini che vengono vaccinati contro sette malattie contemporaneamente”.

Secondo Van Essen, la scelta del GGD come sito di iniezione permanente ha senso. “I medici hanno indicato di essere troppo occupati per le iniezioni del corona. E al GGD si vede che le cose ora stanno andando bene, stanno facendo passi importanti. Non accadrà a breve, ma l’ex medico di medicina generale spera che il prossimo può essere organizzato durante un nuovo ciclo di vaccinazioni ogni anno: “Prenditi ora il tempo per fare questi passaggi”.

In consultazione con i medici di base

La maggioranza della Camera dei rappresentanti sostiene l’idea. Questo è secondo il deputato Joba van den Berg del CDA. “Penso davvero che dovremmo guardare a come possiamo organizzarlo ancora meglio in futuro. Nel mondo ideale potrebbe essere fatto simultaneamente, sarebbe più facile per le persone”.

READ  nuovi rinfreschi e sostegni, ecco cosa

Il partner della coalizione D66 è d’accordo. “Siamo favorevoli a combinare il vaccino contro il corona – per quanto possibile – con il vaccino antinfluenzale”, ha affermato il partito. Come il CDA, il D66 punta a una buona consultazione con i medici di base. “Coinvolgerli in modo tempestivo. Il PVV sostiene anche la proposta di Goudsmit e Van Essen. Il deputato Fleur Agema ha anche voluto da tempo che il vaccino antinfluenzale fosse offerto a più persone.

Il VVD ritiene positivo che “tracce vaccinali diverse” siano unite in una mano, ma si chiede se la cartella clinica non sia un ostacolo. “Questi dati devono poi poter essere comunicati in modo sicuro e corretto al GGD”, precisa un portavoce del VVD.

In dubbio l’associazione dei medici di base

La National Association of GPs (LHV) sottolinea che i medici di famiglia hanno già inviato inviti per il jab ripetuto corona a pazienti idonei al vaccino antinfluenzale questo mese. In questo modo, i medici di base stanno anche cercando di aumentare il tasso di partecipazione a colpi ripetuti sui GGD.

La LHV dubita di un completo cambio di politica. L’associazione teme che anche il piano possa ritorcersi contro. Ad esempio, l’adozione relativamente alta del vaccino antinfluenzale è in gran parte dovuta al rapporto di fiducia tra paziente e medico di famiglia, ha affermato un portavoce. Il timore è che se il GGD assume le funzioni di medico di famiglia, il bambino venga buttato fuori con l’acqua sporca.

Ma non c’è nemmeno un netto rifiuto. Se si scopre che il piano porta effettivamente a un aumento della partecipazione all’iniezione, anche la LHV vuole prendere sul serio la proposta.

READ  Bitcoin mette da parte l'apprensione con un rapido aumento ben al di sopra dei $ 40.000 | Finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *