la batteria ONE fornisce 1210 km di autonomia

La startup Our Next Energy colpisce nel segno: i primi test del Gemini 001 a bordo di una Tesla Model S hanno mostrato un’autonomia senza precedenti

Crediti: ONE

In laboratorio la batteria ONE ha superato i 1400 km con un “pieno”

(Rinnovabiili.it) – “Vogliamo accelerare l’adozione dei veicoli elettrici eliminando l’ansia della ricarica, che oggi frena la maggior parte dei consumatori”. Con queste parole Mujeeb Ijaz, fondatore e CEO di La nostra prossima energia (ONE) ha presentato uno dei sistemi di stoccaggio automobilistico più avanzati al mondo. Parliamone Gemelli 001, il Una batteria in grado di garantire un’autonomia di oltre 1200 km.

Nei giorni scorsi il dispositivo, attualmente ancora in fase di proof-of-concept, è stato messo alla prova su una Tesla Model S. I tecnici della startup hanno testato le prestazioni del loro Gemini 001 in condizioni reali, alla guida della Tesla “modificata”. ” in tutto il Michigan. . Il risultato? La batteria delle Nazioni Unite abilitata percorri 1210 km con una sola carica. In laboratorio le prestazioni sono state ovviamente anche migliori, raggiungendo i 1419 km ad una velocità media di crociera di 88 km/h.

Leggi anche Batteria a flusso semisolido, il MIT trasforma l’accumulo in “melassa”

Questo è un grande passo avanti per il mondo della mobilità elettrica. Nonostante i progressi compiuti negli ultimi anni nel settore dello stoccaggio, le prestazioni delle batterie per auto di oggi rappresentano uno dei maggiori ostacoli all’acquisto di auto elettriche. Aumentano il prezzo del veicolo, allungano i tempi per il “rifornimento”, riducono l’autonomia rispetto alle controparti fossili. E anche nelle auto elettriche di fascia alta, fattori come la guida ad alta velocità, le condizioni meteorologiche estreme, il terreno montuoso o il traino di rimorchi possono ridurre le prestazioni complessive; in alcuni casi determinando una perdita superiore al 35% dell’autonomia nominale.

READ  Covid 4 maggio 2021 Emilia-Romagna: oggi bollettino sul coronavirus. Dati e infezioni

Alta densità e durata senza compromessi

La batteria ONE Gemini, grazie a un densità energetica di 416 Wh/L, “raddoppia l’energia disponibile a bordo nello stesso spazio del pacchetto”. E così eliminando almeno una delle preoccupazioni più urgenti. Ma l’azienda intende andare oltre. “Ora ci stiamo concentrando sull’evoluzione di questa batteria proof of concept. […] migliorare i costi e la sicurezza utilizzando materiali sostenibili”, Spiega Ijaz.

Leggi anche Ecco la batteria elastica che puoi lavare anche in lavatrice

I prossimi passi? Costruisci il prototipo finale entro il 2023 con l’obiettivo di lanciare un primo sito di produzione in Nord America. “Siamo convinti che sia economicamente fattibile […] Vogliamo rimuovere sia il nichel che il cobalto, senza sacrificare la densità energetica. Il nostro obiettivo è reinventare la chimica delle batterie e l’architettura delle celle”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *