La coalizione con Mona Keijzer vuole sbarazzarsi del corona pass | Interno

Il manifesto è stato firmato da ex politici, medici, avvocati, imprenditori e scienziati. Tra loro ci sono gli ex parlamentari Joël Voordewind (ChristenUnie), Marianne Thieme (Partito per gli animali) e Michel Rog (CDA), così come il professor Jan Rotmans, il comico Guido Weijers, il top man Ritty van Straalen (ID&T Group), i registi Dick Maas e Martin Koolhoven e il pastore Paul Visser.

La coalizione chiamata Undistributed Open non pensa in alcun modo che sia una buona idea lavorare con i biglietti corona, siano essi basati su 1G, 2G o 3G. Ora che sta diventando chiaro che anche questo coronavirus diventerà endemico, i biglietti corona non dovrebbero avere posto nella “cassetta degli attrezzi” di una democrazia libera. Chiediamo al governo e al parlamento di abolire il biglietto corona con effetto immediato”, scrivono gli iniziatori.

L’azienda attualmente applica una politica 3G. Ciò significa che le persone che possono dimostrare di essere risultate negative, guarite o vaccinate avranno accesso a determinati luoghi. Con una politica 2G, il pre-test non è più sufficiente e con 1G tutti dovrebbero essere testati.

Secondo Undistributed Open, una politica 2G o 3G, tra le altre cose, esclude i non vaccinati e contribuisce “alla crescente polarizzazione e divisione della nostra società”. Sebbene 1G rimuova le disuguaglianze tra le persone, afferma la coalizione, anche questo sistema “rimane basato sull’idea che la prova di salute può essere una condizione di accesso alla società”. Né è proporzionale «alla piccola riduzione della diffusione del virus che produce».

Una petizione che il gruppo ha aperto online ha attirato più di 32.000 firme venerdì.

Keijzer è stato licenziato dalla carica di segretario di stato a settembre dopo aver parlato in modo estremamente critico del passaggio della corona in un’intervista a De Telegraaf.

READ  Rischio di interruzione di corrente | Broccoli e patologie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *