La destinazione preferita degli italiani per il 2022 è la Toscana, che segue

Secondo alcune recenti ricerche, sembra che gli italiani abbiano già prenotato le proprie vacanze per tutto il 2022. Questo è semplice da dimostrare, dato che la maggior parte di loro ha prenotato case vacanza, una delle tendenze degli ultimi due anni e che è consolidandosi sempre di più. Molto probabilmente, hanno anche controllato il calendario e controllato tutti i ponti e le vacanze che ci saranno, e non sono rari.

Questo è il risultato dei dati di prenotazione di Belvilla, specializzata nell’affitto di ville, chalet e appartamenti per vacanze in tutta Europa. Ecco dove andranno in vacanza gli italiani quest’anno e quanti giorni possono permettersi.

Registrare le prenotazioni durante tutto l’anno

Nonostante le nuove regioni italiane attualmente in “zona gialla” (e forse presto in “arancione” o addirittura “rosso”), Belvilla registra un trend di prenotazione in forte crescita: è solo nella prima settimana di gennaio che le prenotazioni in Italia per un soggiorno nel corso del 2022 sono aumentato del 57% rispetto alla settimana precedente. L’ottimismo e la fiducia nella ripresa sembrano aumentare le prenotazioni degli italiani, che stanno già ottenendo le migliori case del catalogo online fino al prossimo Natale e Capodanno (va detto che esiste una polizza con flessibilità di cancellazione gratuita fino a 21 giorni prima della data di arrivo).

Le mete preferite dagli italiani

Secondo i dati di Belvilla, gli italiani non rinunceranno a un soggiorno in una casa vacanze in Italia nei prossimi 12 mesi. Il Toscana, in particolare, con le sue case in mezzo alla natura in mezzo a vigneti e masserie, è la meta preferita (anche per gli stranieri) con prenotazioni da gennaio a dicembre 2022 e rappresenta il 44%.

READ  La Svizzera potrebbe (ri) vendere i vaccini AstraZeneca

Sul podio delle regioni più riservate agli italiani per l’anno appena iniziato troviamo anche la Trentino e il Sicilia, in misura minore Umbria ed Emilia Romagna, mentre gli stranieri, oltre alla Toscana, prediligono i laghi del nord Italia e delle Marche.

Mare piccolo, insomma, per i nostri connazionali, a dimostrazione che l’interesse è orientato verso un tipo di vacanza che comprenda esperienze gastronomiche ed enologiche, la visita di borghi storici ed escursioni al lago o in montagna. Gli italiani ora sono alla ricerca di vacanze che mirino a portare esperienze strettamente legate al territorio, come ad esempio stare in un trullo ad Alberobello o in una casa grotta nel borgo medievale di Petrella Guidi, a Emilia Romagna.

Quante vacanze avremo

Osservando i dati di prenotazione per l’anno appena iniziato è stato già possibile tracciare lo scenario dei prossimi 12 mesi o che faranno gli italiani viaggi leggermente più lunghi rispetto allo scorso anno e al periodo pre-pandemia; che quest’anno viaggeranno in media 6,23 giorni, mentre nel 2021 la media era di 5,43 giorni e, infine, che l’alta stagione per i nostri connazionali si conferma come sempre in estate, con un picco di prenotazioni che si aggira intorno ai 7,67 giorni (l’anno scorso , per il trimestre luglio-agosto-settembre sono stati 6,1 giorni), grazie al fatto che in estate si può contare su misure anti-Covid meno vincolanti e maggiore incoscienza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *