“Genova? Non sono contento del mio lavoro. Tomori ha sentito qualcosa di strano al ginocchio.”

Intervenuto a Sky Sport 24, Stefano Pioli ha dichiarato dopo la vittoria contro il Genoa: “Non sono soddisfatto del mio lavoro, se tutta la squadra sbaglia l’approccio della partita vuol dire che l’allenatore non e’ stato bravo a stimolare dal dal punto di vista mentale. Nel primo tempo abbiamo faticato e abbiamo giocato senza ritmo, abbiamo ceduto bene”.

Sul candidato alla vittoria: “Chi è il più attento, chi crede di più, chi è il più convinto ha più possibilità di vincere”. Non solo deluso dai miei giocatori, ma sono deluso perché pensavo di aver preparato bene la squadra, quindi non ci sono riuscito”.

Su Tomori: “Aveva qualcosa di strano al ginocchio, aspettiamo qualche giorno per un’altra diagnosi ma speriamo tutti di averla lunedì, abbiamo un servizio un po’ limitato in termini di numeri”.

A proposito di Sheva: “Non solo benvenuto a Sheva, ma anche a Tassotti. Parliamo di giocatori e persone che hanno fatto la storia del Milan e vinto tanto, quindi è chiaro che quando sei al Milan l’obiettivo è vincere. Stiamo continuando le nostre prestazioni, ma stiamo cercando di colmare questo piccolo gap per portare il Milan alla vittoria. “

if (ok == 1) bannerok[zona].push(banner[zona][i]); }

bannerok[zona].sort(function() {return 0.5 - Math.random()}); } banner = bannerok; var banner_url="https://net-storage.tcccdn.com"; var banner_path="/storage/milannews.it/banner/" function asyncLoad() { if (azione == 'read' && TCCCookieConsent) { var scripts = [ "https://connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1", ]; (function(array) { for (var i = 0, len = array.length; i < len; i++) { var elem = document.createElement('script'); elem.type="text/javascript"; elem.async = true; elem.src = array[i]; var s = document.getElementsByTagName('script')[0]; s.parentNode.insertBefore(elem, s); } })(scripts); } setTCCCookieConsent(); } if (window.addEventListener) window.addEventListener("load", asyncLoad, false); else if (window.attachEvent) window.attachEvent("onload", asyncLoad); else window.onload = asyncLoad; function resizeStickyContainers() { var stickyFill = document.getElementsByClassName('sticky-fill'); for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) stickyFill[i].style.height = null; for (i = 0; i < stickyFill.length; ++i) { var height = stickyFill[i].parentElement.offsetHeight-stickyFill[i].offsetTop; height = Math.max(height, stickyFill[i].offsetHeight); stickyFill[i].style.height = height+'px'; } } document.addEventListener('DOMContentLoaded', resizeStickyContainers, false); // layout_headjs function utf8_decode(e){for(var n="",r=0;r

READ  Coronavirus, da domani l'Italia torna all'arancio: ecco cosa si può fare e cosa è vietato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *