La Russia sequestra centinaia di aerei noleggiati.  Danno: 12 miliardi di euro

La Russia sequestra centinaia di aerei noleggiati. Danno: 12 miliardi di euro

La Russia sequestra centinaia di aerei noleggiati.  Danno: 12 miliardi di euro

Anche la compagnia aerea russa Aeroflot utilizza molti aerei noleggiati.ImmagineAFP

I loro clienti russi hanno dovuto restituire gli aerei Boeing e Airbus entro il 28 marzo, in parte perché non possono più mantenerli adeguatamente. A causa delle sanzioni internazionali contro la Russia a seguito dell’invasione dell’Ucraina, non hanno più accesso ai pezzi di ricambio. Inoltre, non è più consentito volare verso destinazioni al di fuori della Russia. Anche perché non potevano più fare affari con i russi, le società di leasing chiesero la restituzione dei loro aerei.

AerCap colpisce duro

Irish AerCap è una delle compagnie più colpite con 142 aerei. I depositi possono coprire parte del danno, ma spesso non superano, ad esempio, tre mesi di affitto.

L’Irlanda e le Bermuda, dove è registrata la maggior parte degli aeromobili, hanno revocato il certificato di aeronavigabilità dell’aeromobile. La doppia registrazione, ad esempio in Russia, non è consentita. Circa 78 aerei noleggiati potevano ancora essere sequestrati in tempo, poiché erano ancora fuori dalla Russia.

Gli analisti prevedono una battaglia legale lunga anni per decidere se gli assicuratori debbano risarcire i danni subiti dalle società di leasing. Anche se gli aerei vengono comunque rilasciati, il danno sarà significativo. Le attrezzature devono essere ben mantenute in modo verificabile. “Temo che stiamo assistendo al più grande volo aereo nella storia dell’aviazione civile”, ha detto all’agenzia di stampa Reuters Volodymyr Bilotkach, docente senior di gestione dell’aviazione presso il Singapore Institute of Technology.

READ  Richiesta bonus 800 euro per atleti: istruzioni per l'accredito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *