La salamandra errante può anche fluttuare fuori dall’albero

La salamandra errante può anche fluttuare fuori dall’albero

Vive tra gli alberi più alti del mondo e salta facilmente in piedi se disturbato. Come la salamandra errante (aneidi di Vagrans) è riuscito ad atterrare tutto d’un pezzo dopo che un salto così grande era un mistero. Tre biologi americani appaiono ora in una rivista scientifica Biologia attuale di la risposta: la salamandra fa da paracadutista.

Le salamandre, come altri anfibi, hanno una pelle sottile che consente loro di assorbire l’ossigeno, cioè se quella pelle è umida. Per questo vivono in ambienti ricchi di acqua: negli stagni, lungo i torrenti o nei boschi umidi. Questo è il caso della salamandra errante: una salamandra spesso macchiata di grigio originaria delle foreste di sequoie della California. La specie a volte vive sul suolo della foresta, ma si possono trovare individui anche nelle chiome delle sequoie, alte fino a oltre 80 metri. Qui viene dall’umidità grazie alle felci arboree che assorbono l’acqua piovana come una spugna. Una chioma d’albero può ospitare fino a 29 salamandre.

vagabondaggio salamandra in una sequoia.
Cristiano Marrone

‘lembi di pelle’ aerodinamici

Sebbene sia noto che vari animali, come i ragni, sono in grado di cadere da grandi altezze senza problemi, le salamandre non sono note per le loro qualità acrobatiche aeree, scrivono i biologi. Mancano anche di “lembi cutanei” aerodinamici come quelli visti negli scoiattoli volanti, ad esempio. Per poter atterrare in sicurezza è quasi necessario adottare una posizione stabile durante la caduta.

Per testare questa ipotesi, i ricercatori hanno costruito una galleria del vento verticale in cui hanno fatto cadere quattro specie di salamandre 45 volte ciascuna e l’hanno filmata con una telecamera ad alta velocità. Questo è il modo in cui lo hanno determinato aneidi di Vagrans in ogni caso assumeva la posizione di paracadutista, con le gambe e la coda tese. Ciò ha fatto diminuire la sua velocità di un massimo di 0,95 metri al secondo. Alla fine, raggiunge una velocità verticale quasi costante, paragonabile a quella dei paracadutisti i cui paracadute vengono dispiegati una sola volta. Anche altre specie di salamandra hanno adottato un atteggiamento simile, ma non lo hanno mantenuto a lungo. Soprattutto quelli che non vivono mai sugli alberi Ensatina eschscholtzii – che, tra l’altro, proprio come aneidi di Vagrans e le altre due specie studiate appartengono alla famiglia delle salamandre senza polmoni, e quindi non hanno affatto polmoni – se la sono cavata male nella galleria del vento.

READ  Gli IC per i bambini sono pieni a causa del crescente numero di bambini infettati dal virus della RS | Salute

Nonostante il suo aspetto aerodinamico e la mancanza di lembi cutanei, la salamandra errante ha alcune caratteristiche fisiche che la rendono relativamente facile da paracadutismo rispetto ad altre salamandre. Un corpo piatto, arti lunghi e piedi grandi gli consentono di riorientarsi relativamente facilmente nell’aria. Tuttavia, non tutti gli esemplari ne avranno bisogno: alcuni individui rimangono sullo stesso albero per tutta la vita e non dovranno mai galleggiare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *