La scienza è anche solo un’opinione | Colonne

Il giornale prende il sopravvento e poi tu fai ballare le bambole. In altre parole: allora hai sessato l’acaro del follicolo pilifero. Durante la notte. Sul tuo viso. È pieno di insetti che letteralmente non sopportano la luce del giorno. Ecco perché vanno in giro di notte. Sì, signora, può urlare che non può, ma è anche ricoperta di acari della polvere.

Non c’è niente di sbagliato nella biodiversità sulla nostra pelle. La natura è così fiorente lì che l’Agenzia olandese per la valutazione ambientale PBL potrebbe scrivere un rapporto esultante al riguardo. Il PBL, che prende l’anno 1700 come punto di partenza per misurare la biodiversità “perché i Paesi Bassi erano allora al 100% una natura incontaminata” (gli agricoltori dell’epoca stavano alle porte dell’Ufficio di pianificazione con i loro forconi per dimostrare il contrario.) troverebbe che la biodiversità sul nostro viso non è diminuita per centinaia di migliaia di anni.

Nell’uomo di Cro-Magnon queste mostruosità strisciavano tanto sul viso quanto sul vostro, signora. Quindi puoi strofinare e strofinare con tonici costosi, ma non ha senso. La tua faccia è il loro habitat. Abituati.

C’era già un articolo in esso due anni fa La lancetta di queste creature, dichiarando con una frase terribile che “l’acaro a volte cammina sul viso di notte”. Questo articolo ha anche menzionato il motivo dell’escursione: l’acaro si spegne perché cerca un compagno. E se c’è una corrispondenza, due acari follicolari si apriranno sul tuo viso.

A volte più di due. Intere mandrie si agitano durante un’orgia notturna del genere gang bang sotto l’occhio favorevole della luna piena. I tuoi pori sono le camere tendinee.

READ  Preoccupazioni di Liegi, "la Lombardia della seconda ondata"

Sono passati due anni. A quel tempo c’erano già troppe informazioni, ma non erano sufficienti per la scienza. L’acaro è stato nuovamente posto al microscopio. Secondo questo nuovo studio, pubblicato sulla rivista biologia molecolare ed evoluzione, si scopre che questi animali hanno una bocca e un ano.

Dalla tua anca, anca, evviva.

Prima di decidere di intingere il viso nel paté di vacca fresco nella speranza che l’ammoniaca infligga un duro colpo alla biodiversità infernale della vostra pelle, ricordatevi che anche questi parassiti hanno una funzione: tengono aperti i pori. . Nessun detergente per il viso può competere con questo.

Il cento per cento degli adulti ce l’ha, secondo la scienza. Quindi questo è tutto. Tranne il mio amato. Non ha acari. E di certo non quando la bacio. Non ci credo.

La scienza è solo un’opinione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.