“La scorsa settimana ho risparmiato 42 euro su un ordine di soli 80 euro” |  Cronache e recensioni

“La scorsa settimana ho risparmiato 42 euro su un ordine di soli 80 euro” | Cronache e recensioni

„Ordinare generi alimentari se abiti a meno di un chilometro dal negozio? Che stronzata!” Ci sono buone probabilità che quella frase sia passata una volta dalle mie labbra. E una volta che mi sono formata un’opinione, è difficile liberarmene. Sono sempre stato un po’ testardo. Estremamente testardo anche, se chiedi al mio madre.

Ad ogni modo, lo stesso vale per gli ordini di generi alimentari. Ho pensato che fosse pigro, dannoso per l’ambiente e per lo più inutile. Dato che vedevo sempre più persone intorno a me ordinare e a volte pensavo che sarebbe stato abbastanza conveniente, continuavo a insistere sul fatto che non aveva senso. Anziana, incinta o inferma? Va bene, quindi ho capito perfettamente. Ma per il resto… decisamente ridicolo.

Nell’ultimo anno ho superato il mio orgoglio e ho cambiato idea. Infatti ho girato di 180 gradi. All’inizio ero un po’ riservato sulla mia nuova dipendenza, soprattutto perché non volevo ammettere di aver cambiato idea, ma in questi giorni non mi interessa e ordino come non avessi mai fatto nient’altro.

Malsano

È iniziato quando non mi sentivo bene mentalmente e lavorare a tempo pieno ed esercitare era abbastanza per essere stanco alla fine della giornata. Invece di incassare e cercare Netflix, passavo davanti al negozio di alimentari più vicino appena prima dell’orario di chiusura ogni sera, comprando cibo malsano più e più volte e spendendo troppo perché ero troppo stanco e di fretta. i prezzi.

E sì avrei potuto fare tutta la spesa per una settimana nel fine settimana ma nove volte su dieci non sono a casa nel fine settimana e se sono già a casa una volta allora posso pensare a qualcosa di più carino che con il mio carrello ( alias autoscontri) vagando per un supermercato morente e poi tornando a casa con borse pesanti.

READ  Sempre più anziani hanno la patente | Economia

Lentamente ma inesorabilmente l’ordine iniziò a sembrare sempre più allettante. La vita è già abbastanza frenetica. Se posso semplificarmi le cose, perché non approfittarne? E infatti: le persone non avevano quel lusso in passato. Ma non avevamo carte di debito, cellulari, bol.com e consegna a domicilio.

Dall’ordine del principiante, sono diventata una vera regina dell’affare. Mentre sfoglio tranquillamente la mia cartella dei bonus online, giro per casa per vedere se ho bisogno di qualcosa o posso fare scorta. Detersivo per esempio – che funziona sempre. Così è la carta igienica e quei blocchi di profumo che fai clic sul bordo del water (entrambi in vendita questa settimana). Con un semplicissimo clic sul pulsante le butto nel carrello.

Passatempo

Ora stabilisco cosa mangio in base alle offerte bonus, il che significa che alla fine di una spesa sfrenata, sono molto più sano ed economico. La scorsa settimana ho risparmiato 42 euro su un ordine di soli 80 euro. Le donne di Extreme Couponing su TLC se la passano sempre meglio, ma segretamente sono piuttosto orgoglioso del mio nuovo hobby. Non avrei potuto farlo nel supermercato fisico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *