La Vallonia distribuirà assorbenti gratuiti (Bruxelles)

La Vallonia distribuirà assorbenti gratuiti (Bruxelles)

Il governo vallone mette a disposizione 440.000 euro per fornire gratuitamente prodotti per l’igiene alle donne in situazioni di vulnerabilità. Lo ha annunciato il ministro vallone della Salute e dei diritti delle donne Christie Morreale (PS).

Il ministro vallone della Salute e dei diritti delle donne Christie Morreale (PS) ha promesso domenica a Liegi di agire contro la povertà mestruale nella regione. Se necessario verranno distribuiti prodotti per l’igiene gratuiti.

“La povertà mestruale rimane un tabù e una realtà per molte ragazze e donne oggi. Una donna deve spendere in media dai 10 ai 12 euro al mese in relazione al ciclo, o dai 120 ai 144 euro all’anno”, ha detto Morreale due giorni prima della Giornata internazionale dei diritti della donna. “Per molte donne o famiglie vulnerabili, spesso significa scegliere tra prodotti per l’igiene o cibo, due bisogni primari.”

Progetto pilota

Per migliorare l’accesso ai prodotti, la Vallonia ha lanciato un progetto pilota con due organizzazioni per i diritti delle donne. Da aprile, 2,5 milioni di prodotti come assorbenti igienici saranno messi a disposizione delle donne in situazioni vulnerabili a Liegi, Namur e Hainaut. I prodotti saranno distribuiti nei luoghi in cui le popolazioni più vulnerabili sono comunque accolte anche per altri scopi, come rifugi, case di cura, centri di pianificazione familiare, rifugi di emergenza e rifugi notturni. L’elenco esatto delle località è ancora in fase di definizione. Ci saranno anche diverse dozzine di distributori di assorbenti igienici e le donne riceveranno opuscoli informativi sulla salute mestruale. Seguiranno anche diverse campagne di sensibilizzazione. Per il progetto è stato stanziato un contributo di 440.000 euro.

READ  Una persona su tre soffre ancora di sintomi 6-12 mesi dopo l'infezione da corona

BruZelle

La povertà mestruale è un fenomeno in crescita che ha ricevuto solo maggiore attenzione negli ultimi anni. L’anno scorso, BruZelle, un’organizzazione con sede a Bruxelles che combatte la povertà mestruale, ha vinto il premio De Standaard Solidarity. Già alla fine dello scorso anno il ministro federale per la riduzione della povertà Karine Lalieux (PS) – collega di Morreale – aveva già annunciato che avrebbe stanziato 200mila euro per prodotti gratuiti per la salute mestruale. Ha rilasciato il denaro dopo una chiamata da parte del commissario per i diritti dei bambini Caroline Vrijens e Caritas Vlaanderen a seguire la politica di libertà della Scozia a questo riguardo. Uno studio della Caritas su 2.600 intervistati ha mostrato che nelle Fiandre 1 donna su 8 tra i 12 ei 25 anni a volte non ha abbastanza soldi per comprare assorbenti e tamponi. Per le ragazze che vivono in povertà, sale a quasi 1 su 2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *